Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Tari, esenzioni e tariffe agevolate per le attività commerciali chiuse durante i lockdown

"Riduzione del 100% della quota variabile, e del 50% della quota fissa"

Riduzioni ed esenzioni della Tari per numerose attività di San Salvo. L'amministrazione comunale ha infatti scelto di "utilizzare i fondi dati dallo Stato mettendoli a disposizione delle attività che hanno sofferto più di tutte il lockdown. Sono stati spesi oltre 240mila euro applicando riduzioni o esenzioni per le attività chiuse durante l'emergenza pandemica – spiega il sindaco, Tiziana Magnacca -. In particolare si è tenuto conto sia della gravità della chiusura che della capacità di ripresa.

Per questo - sottolinea il primo cittadino riferendosi alle associazioni, alle palestre, alle sale giochi e alle discoteche - è stata stabilita la riduzione del cento per cento della quota variabile della tariffa Tari e del cinquanta per cento della quota fissa per tutte le attività che hanno dovuto sopportare le restrizioni più gravose".

"Tariffa agevolata – specifica l'assessore ai Tributi, Tonino Marcello - che è stata estesa anche al nostro centro che aggrega più attività commerciali che hanno dovuto registrare le chiusure nel fine settimana quando si registra il maggior afflusso di clientela". Per le categorie che hanno avuto restrizioni parziali è prevista la riduzione del cento per cento della quota variabile, mentre la quota fissa resta per intero. Sono interessate le profumerie, i negozi di tessuti, tende, cappelli, antiquariato, l'estetista, il solarium, i centri tattoo, le attività di produzione artigianale quali pasticcerie, gelaterie, i bar e i ristoranti.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi