Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 06/08

Corsi e ricorsi: la sede di Giangiacomo è la stessa di Lapenna del 2006. "Il cerchio si chiude"

Verso le elezioni comunali

Vasto, piazza Rossetti. Giangiacomo nella sede elettorale stamattina insieme ai rappresentanti del movimento Autonomi e Partite IvaIl posto non è nuovo: è già stato un luogo della politica. La sede elettorale è la stessa che fu di Luciano Lapenna nel 2006. In piazza Rossetti, al piano terra dell'edificio ovest degli ex palazzi scolastici, Guido Giangiacomo apre il suo comitato elettorale. 

"La scelta non è casuale", dice il candidato sindaco del centrodestra: "Questo posto rappresenta il cerchio che si chiude dopo quindici anni di amministrazioni di sinistra". 

Era il 2006, anno della prima vittoria di Luciano Lapenna. Allora il centrodestra era diviso tra Giangiacomo, sostenuto da Forza Italia e dalla lista civica Alleanza per Vasto-Pietrocola, e Giuseppe Tagliente, già primo cittadino dal 1993 al 2000, appoggiato da Alleanza nazionale, Udc e due liste civiche. Quattro i candidati sindaci: non solo Lapenna, Tagliente e Giangiacomo, ma anche Giuseppe Forte, attuale vicesindaco. Il primo turno finì così: Lapenna 40,9 per cento, Tagliente 29,2, Forte 20,6, Giangiacomo 9,3. Al ballottaggio Lapenna, col 59,8 per cento, prevalse su Tagliente. 

Oggi a destra, di fatto, c'è ancora una sfida Giangiacomo-Tagliente. Il primo sostenuto da Lega, Fratelli d'Italia, Forza Italia e Udc, il secondo ispiratore della scissione leghista che ha portato la consigliera comunale Alessandra Cappa e il gruppo che la sostiene ad accordarsi con Alessandra Notaro. Se Notaro vincerà le elezioni di ottobre, Cappa sarà vicesindaca.

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi