Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Cronaca 04/08

Rapina al distributore, caccia alla banda della Opel Astra grigia

Carabinieri indagano sul raid di ieri pomeriggio nell’area di servizio sulla SS16

San Salvo Marina, statale 16: il distributore in cui è stata messa a segno la rapinaImpossibile riconoscerli o abbozzare un identikit. Avevano le mascherine davanti a bocca e naso e i berretti calati sulla testa. I rapinatori che hanno messo a segno ieri pomeriggio il colpo al distributore GG Oil di San Salvo Marina sono ricercati dai carabinieri.

I due malviventi si sono diretti verso i dipendenti dell'area di servizio. Uno dei rapinatori aveva in mano una pistola, che ha puntato alla testa di uno dei lavoratori. Così il personale è stato costretto a consegnare i soldi alla gang. Il bottino ammonta a circa duemila euro. Il raid è stato veloce. Una volta arraffato il denaro, gli ignoti sono risaliti in macchina e si sono dileguati facendo perdere le loro tracce.

Le indagini sono solo all'inizio, anche perché, oltre alle due vittime della rapina, non ci sarebbero altri testimoni oculari. A condurle sono i carabinieri della Compagnia di Vasto, coordinati dal tenente Vincenzo Renzi, comandante del Nucleo operativo e radiomobile. Pochi gli elementi disponibili. Secondo gli investigatori, i rapinatori non sono della zona, anche se il personale dell'area di servizio, in quegli attimi concitati, non ha riconosciuto particolari inflessioni dialettali nelle parole pronunciate dagli autori del reato. L'auto usata per la rapina è una Opel Astra grigia, di cui però i militari non hanno il numero di targa. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi