Timeout - Lanciano, verso le elezioni amministrative Ospiti: Ivaldo Rulli - candidato a sindaco Movimento Rilanciamo Lanciano, Mario Giancristofaro - giornalista CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 03/08

"Cosa ce ne faremo del nuovo ospedale senza il personale necessario?"

La polemica - Pennetta: "A Vasto la politica regionale viene solo a fare passerelle"

Angela Pennetta (comitato civico L'Arcobaleno)"Cosa ce ne faremo mai di un nuovo ospedale, se poi non avremo personale, interno ed esterno, per farlo funzionare?". Angela Pennetta, candidata del comitato civico L'Arcobaleno alla carica di sindaco di Vasto, critica il governo regionale dopo la protesta dei lavoratori delle cooperative sanitarie.

"Sulla sanità della nostra città la politica regionale fa passerelle con annunci di progetti faraonici – vedremo mai realizzato il nuovo ospedale di Vasto, mentre il vecchio intanto cade a pezzi? – ma nel quotidiano, confidando, chissà, nella generale distrazione estiva, opera tagli indiscriminati ai servizi essenziali", attacca la leader dell'Arcobaleno.

"Di queste ore lo stato di agitazioni dei lavoratori delle cooperative sanitarie alle quali è stata annunciata la prossima e drastica riduzione delle ore. Tutto questo è inaccettabile. Ci chiediamo quale sia la ratio e come si possa mai procedere così. L’esperienza dell’emergenza Covid, in particolare, ci ha dimostrato che le lavoratrici e i lavoratori delle cooperative sanitarie sono un anello indispensabile dell’intera filiera di cura. Sopperiscono alla mancanza cronica di personale, riempiono quegli spazi che politiche scellerate e fallimentari – sia detto: politiche regionali e anche centrali, dove la sanità è ormai concepita solo come un conto che deve necessariamente tornare –, hanno desertificato, compromettendo giorno dopo giorno non solo la qualità dei servizi sanitari ai cittadini ma addirittura la garanzia dela loro stessa esistenza. Che cosa ce ne faremo mai di un nuovo ospedale se poi non avremo personale, interno ed esterno, per farlo funzionare? Ci auguriamo - conclude Pennetta - che questa vicenda, questo annuncio funereo possa essere ritrattato, perché i tagli, se proprio necessari, si possono fare altrove. E noi qualche idea ce l’abbiamo".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi