Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 31/07

Niente proroga per i tribunali: "Giornata di lutto civile. Da oggi lo Stato non ci sarà più"

Il commento della Camera Penale: "Vasto, l’Abruzzo e l’Italia hanno perso"

Continua l'odissea dei tribunali di Vasto, Lanciano, Avezzano e Sulmona. A poco più di 24 ore dall'approvazione dell'emendamento dei senatori abruzzesi che garantiva l'apertura dei quattro palazzi di Giustizia fino al 2024, è arrivato il dietrofront del Senato. Dure le contestazioni da parte del mondo istituzionale e civile in merito alla decisione della presidente Casellati che getta di nuovo nell'incertezza il futuro dei Tribunali minori abruzzesi.

Al coro di proteste, si è aggiunta oggi anche la voce della Camera Penale di Vasto che, in un comunicato rilasciato in seguito a quanto accaduto in Senato, afferma di aver avvertito "un sinistro brivido autoritario ed il superamento della nostra democrazia parlamentare, ormai affidata a dei burocrati che si ascrivono anche il diritto e le capacità di ridisegnare la geografia dei tribunali, oltre alle regole del processo, senza minimamente curarsi di quanto viene loro segnalato dal territorio e dai loro rappresentanti.

Oggi per Vasto e per tutto il suo territorio – sostengono - è una giornata segnata da un lutto civile decretato dalla morte di un luogo quale è il Tribunale di amministrazione della giustizia che faceva sentire lo Stato prossimo e vicino al cittadino. Da oggi lo Stato non ci sarà più. Oggi Vasto, l'Abruzzo e l'Italia hanno perso".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi