CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Pollutri   Ambiente 31/07

A Pollutri nasce il gruppo di Protezione ambientale di Legambiente

Vigileranno su raccolta differenziata e tutela dell’ambiente

A Pollutri nasce il gruppo di Protezione Ambientale. Questa mattina i primi Ispettori Ambientali Volontari sono stati nominati con decreto del sindaco Nicola Mario Di Carlo. Opererranno sull’interno territorio comunale e rafforzeranno l’azione di tutela, controllo e prevenzione ambientale anche all’interno della Riserva regionale Bosco di Don Venanzio. Del gruppo fa parte anche Mario Pellegrini, direttore scientifico della Riserva. 

Alla presentazione del gruppo nella sala del Consiglio comunale, oltre ai volontari formati gratuitamente da Legambiente durante il periodo di lookdown, erano presenti il presidente regionale dell’Associazione Giuseppe Di Marco e la Consigliera regionale Sabrina Bocchino.

“E’ un momento importante per l’intera collettività - dichiarail sindaco Di Carlo - perchè è stato istituito un gruppo volontario che si è messo a disposizione di tutti i cittadini per un maggiore controllo e tutela del nostro territorio e che ci permetterà di monitorare meglio la raccolta differenziata e le varie criticità legate al potenziale abbandono dei rifiuti. Questo nuovo gruppo testimonia ulteriormente la grande attenzione che questa Amministrazione sta dedicando ai temi ambientali e alla cura e mantenimento del decoro e bellezza del nostro Comune".

I nuovi Ispettori ambientali avranno anche funzione di Protezione civile in quanto volontari della struttura di Legambiente riconosciuta dal Dipartimento della regione Abruzzo. "Questo gruppo di Ispettori è stato aggregato alla nostra struttura regionale di volontariato - dichiara Giuseppe Di Marco - e opererà sull’intero territorio comunale, compreso quello della riserva regionale e rappresenta per noi un nuovo modello di raccordo tra protezione ambientale, civile e assistenza territoriale. Sarà una struttura multidimensionale al servizio del territorio e che vuole sperimentare nuovi servizi per i cittadini, viste le necessità emerse da questa pandemia e dall’emergenza climatica in corso. Inoltre, si avvarrà della nostra rete associativa e delle professionalità delle nostre strutture regionali e nazionali. Un augurio di buon lavoro a tutti e al coordinatore Giuliano D’Ercole".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi