Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Palomba: "Togliamo il cinghiale dallo stemma della Provincia. Al suo posto un trabocco"

L’ex consigliere regionale: "Un problema non può essere un simbolo"

La proposta è di quelle destinate a far discutere: cambiare lo stemma della provincia di Chieti, eliminando l'immagine del cinghiale sostituendola con un trabocco. A lanciarla è Paolo Palomba, ex consigliere regionale d'Abruzzo ed ex consigliere provinciale di Chieti, attraverso le pagine dell'Eco dell'Alto Molise e Vastese [LEGGI].

"Non è possibile, né più accettabile, che un problema, anche piuttosto grave, sia il simbolo ufficiale di un ente pubblico", spiega Palomba. "Non voglio analizzare né commentare la scelta fatta all’epoca, ma credo che oggi, alla luce della situazione attuale, non sia più opportuno mantenere il cinghiale nel simbolo ufficiale della Provincia", ricorda l'esponente politico di Schiavi di Abruzzo.

"Parliamo di un animale selvatico la cui presenza è incontrovertibilmente problematica sul territorio, causa di danni all’agricoltura per milioni di euro all’anno e anche di incidenti stradali che proprio nel Chietino sono costati la vita a nostri concittadini".

La sua proposta è "di cambiare pagina e togliere quello che è un problema, il cinghiale appunto, dal simbolo ufficiale di un ente pubblico. Tra l’altro proprio la Provincia, attraverso il corpo di Polizia provinciale, combatte una guerra impari contro il cinghiale. E allora, – conclude Palomba – via il cinghiale dal simbolo istituzionale della Provincia di Chieti e spazio ad una immagine positiva, davvero iconica del nostro territorio, che ne pubblicizzi e veicoli immediatamente le bellezze e le attrazioni: il trabocco, vero simbolo della costa Teatina".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi