Anche il Comune di San Salvo sperimenta il ciclomotore elettrico a tre ruote "Duck"

Il progetto è dell’azienda Taumat di Atessa

Anche il Comune di San Salvo, dopo quelli di L'Aquila e Atessa e il circolo Legambiente di Atessa, sperimenterà la mobilità elettrica con il ciclomotore elettrico a tre ruote Duck, progettato e prodotto dall'azienda Taumat di Atessa. Questa mattina il direttore commerciale dell'azienda, Alessio Lorenzi, ha consegnato il mezzo, che sarà utilizzato in comodato gratuito per trenta giorni, al vicesindaco Giancarlo Lippis e all’assessore all’Ambiente Tony Faga

"Abbiamo accolto ben volentieri la proposta dell’azienda abruzzese che opera in Atessa di utilizzare per le nostre attività comunali un mezzo elettrico – spiega il sindaco Tiziana Mgancca – che ci consente una mobilità a costo quasi zero nel pieno rispetto l’ambiente. Duck sarà utilizzato dal settore manutenzione e come abbiamo potuto verificare è di facile gestione e maneggevolezza”. 

"Fa piacere essere testimonial di un progetto industriale che punta al rispetto dell’ambiente - commentano gli assessori Faga e Lippis -. E’ questa la strada giusta che deve vedere gli enti locali impegnati con azioni concrete nell’utilizzo di energie alternative ed ecosostenibili nelle quotidiane attività di servizio alla cittadinanza”.

Alessio Leonzi ha illustrato le caratteristiche tecniche di Duck. "Si tratta di un triciclo realizzato attraverso la riconversione di uno scooter tradizionale in un veicolo nuovo ed ecologicamente all'avanguardia con motore elettrico, un'autonomia di circa 80 km con una ricarica al costo stimato di euro 0,85 centesimi. Con un costo di circa un centesimo a km. Il Duck - continua Lorenzi - è frutto di un progetto dell'Azienda Taumat srl di Atessa che opera in Val di Sangro da quasi 40 anni. Continua la fiducia delle Istituzioni nei confronti di questo progetto ambizioso e innovativo che dopo diversi anni di lavoro e passione giunge ad una fase di maggior promozione sul territorio". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi