Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 agosto 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 12/07

Scontro auto-moto all’incrocio tra statale 16 e via Trave, muore 21enne

L’incidente ieri sera alle 20. Il ragazzo era stato ricoverato in ospedale

Guido CerulliNon ce l'ha fatta Guido Cerulli, il ventunenne che era stato ricoverato in gravi condizioni in ospedale dopo l'incidente avvenuto ieri sera a Vasto

L'incidente -  Erano circa le 20. All'incrocio tra via Trave e la statale 16 si sono scontrate una Mercedes ML guidata da un turista di 75 anni, e la Kawasaki Ninja 636 in sella alla quale viaggiava il ragazzo. A seguito dell'impatto, il giovane è caduto sull'asfalto.

Sul posto sono arrivate l'ambulanza del 118 e le pattuglie di polizia e carabinieri. Ai soccorritori è stata subito chiara la gravità delle condizioni del ferito, perciò lo hanno portato all'ospedale San Pio da Pietrelcina di Vasto. Ma ai medici non è stato possibile salvargli la vita.

Il ricordo - Guido era un ragazzo pieno di vita, faceva il bagnino a Vasto Marina, nel lido balneare dell'Hotel Adriatico, e aiutava i genitori nell'impresa di famiglia che commercializza detergenti industriali e attrezzature professionali per la pulizia. Gli piaceva il calcio, aveva giocato da portiere nelle giovanili del Vasto Marina, ed era impegnato nella parrocchia di San Giovanni Bosco, dove faceva l'educatore e suonava la chitarra nelle funzioni religiose. Lo apprezzavano tutti coloro che lo conoscevano e che oggi sono increduli nell'apprendere quanto è successo. 

Le indagini - L'accertamento dei fatti è affidato ai carabinieri della Compagnia di piazza Dalla Chiesa. I militari del maggiore Amedeo Consales stanno ricostruendo la dinamica dell'incidente. Al termine delle verifiche, consegneranno un rapporto alla Procura di Vasto.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi