Lanciano   Eventi 10/07

A Lanciano torna Suoni&Visioni, il Festival del cinema muto

La serie di eventi di Overtones in collaborazione con il Comune

Cartoni animati, un omaggio a Dante Alighieri, la fantascienza dei primi del ‘900, fino ad arrivare alle grandi dive del cinema. Ce n’è per tutti i gusti, quest’anno, nella quinta edizione di Suoni&Visioni, il Festival del cinema muto organizzato dall’associazione Overtones, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Lanciano.

Quattro appuntamenti, 17, 23, 30 luglio e 3 agosto, ognuno con un tema preciso ed un altrettanto preciso desiderio: portare lo spettatore a vivere ore liete, emozionanti e spensierate, ma sempre con l’Arte a fare da faro. "Non è necessario ricordare quanto sia necessaria l’arte proprio in questo periodo storico – commenta il direttore artistico, Walter Gaeta – Un sostegno al nostro animo e un’attenzione ai più piccoli è la proposta dell’edizione 2021 del festival che collega il grande cinema muto con la musica del vivo".

Si parte quindi sabato 17 luglio con Note e Cartoni d’Autore, alle 21.30, nel chiostro del Parco delle Arti Musicali - Torri Montanare. Progetto originale prodotto appositamente per Suoni&Visioni, un vero e proprio cine-concerto che vedrà sul palco ArmoniEnsemble Guitar Trio. Un ensemble di grandi musicisti (Palma di Gaetano al flauto, Giordano Muolo al clarinetto e Vincenzo Zecca alla chitarra) che seguiranno brani d’autori classici e non, mentre sullo schermo scorreranno le immagini dei più bei cartoni animati di sempre, a cura del noto film maker Enzo Francesco Testa.

Si prosegue venerdì 23 luglio, sempre alle 21.30, nel chiostro del Parco delle Arti Musicali - Torri Montanare, con la proiezione del film-capolavoro L’Inferno diretto da Francesco Bertolini, Giuseppe De Liguoro e Adolfo Padovan. La proiezione si inserisce nelle celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri e vuole farlo con una delle pellicole del cinema muto che hanno tentato la titanica impresa di tradurre sul grande schermo la forza visionaria della Commedia dantesca. La sonorizzazione dal vivo di questo capolavoro senza tempo è affidata ai musicisti veterani Brian Quinn dalla Svizzera e Raun Juurikas dall’Estonia.

Terzo appuntamento, venerdì 30 luglio con la proiezione de L’Uomo Meccanico, a cento anni esatti dalla sua uscita. Scritto, diretto e interpretato dal comico francese André Deed, noto in Italia col nome d’arte di Cretinetti. Oltre ad essere tra i primi film prodotti in Italia con elementi fantascientifici, in esso per la prima volta viene messo in scena lo scontro tra un robot buono e uno cattivo. La musica dal vivo d’accompagnamento sarà a cura della strepitosa band bolognese Earthset. L’appuntamento del 30 luglio sarà l’unico in piazza Pace, sempre alle 21.30. 

A chiudere la quinta edizione di Suoni&Visioni, martedì 3 agosto, la vera perla della stagione. Ricordanze - Le dive del cinema muto italiano, sempre alle 21.30, nel chiostro del Parco delle Arti Musicali. Si tratta di una produzione originale fatta in collaborazione con l’Associazione Cinematografica “La Dolce Vita” di Taranto diretta dallo sceneggiatore e studioso Domenico Palattella. Il progetto Ricordanze va considerato come un viaggio attraverso le attrici più rappresentative, tenendo conto in primo luogo del valore artistico di esse, e poi anche dalla rilevanza divistica, del successo popolare e della traccia che queste bellissime donne hanno lasciato nella nostra società. Attraverso la ricerca storica e lo studio dei film d’epoca, sono state scelte dieci tra le principali attrici del cinema muto italiano, omaggiate in un’opera visiva di montaggio con una colonna sonora originale, appositamente composta dal M° Walter Gaeta che accompagnerà i filmati montati ad hoc. A dar voce alle loro storie, un’attrice del calibro di Valentina Ruggeri.

Infine, è sempre considerevole l’aspetto grafico della locandina pubblicitaria del festival che, ogni anno, viene affidata ad artisti e grafici di spessore. Quest’anno è toccato a Marianna Verì, nata a Lanciano ma trasferita a Roma dove studia all’Accademia della Comunicazione Visiva.

"Cinema muto e musica dal vivo, un binomio di altissimo valore culturale e un’offerta di intrattenimento esclusivo nel suo genere per tutta la regione – conclude Walter Gaeta – Lanciano si pone al centro di un grande esperimento educativo e artistico".

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Necrologi

         
         

        Chiudi
        Chiudi