CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


2 agosto 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Termoli   Economia 08/07

La terza gigafactory di Stellantis si farà a Termoli

L’annuncio dell’ad Tavares

La gigafactory di Stellantis si farà a Termoli e non a Torino. Ad annunciarlo è stato l'ad dell'ex gruppo Psa, Carlos Tavares durante l'evento digitale Stellantis EV Day 2021. Importante l'investimento nell'elettrificazione e nel software del gruppo a livello globale: oltre 30 miliardi di euro entro il 2025. 
La fabbrica di batterie sarà la terza in Europa dopo quelle annunciate in Francia (a Douvrin) e in Germania (a Kaiserslautern), alle quali se ne aggiungeranno due in Nord America. 

Tavares ha poi continuato spiegando che tale scelta si identifica con l'obiettivo che i veicoli elettrici rappresentino "oltre il 70% delle vendite in Europa e più del 40% di quelle negli Stati Uniti entro il 2030. Il nostro percorso di elettrificazione rappresenta probabilmente la tappa più importante per iniziare a definire il futuro di Stellantis ad appena sei mesi dalla sua nascita e oggi l'intera azienda sta dedicando tutto il suo impegno a superare  le aspettative di ogni cliente e ad accelerare le nostre iniziative per ridefinire la mobilità in tutto il mondo".

L'annuncio di Tavares è stato salutato favorelmente dai sindacati anche perché la transizione verso l'elettrico comporterà una riconversione agli attuali livelli occupazionali dell'attuale stabilimento.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi