Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 agosto 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 08/07

Chiusura dei tribunali abruzzesi: dieci senatori firmano un emendamento per la proroga

Castaldi: "I tribunali minori fondamentali per il funzionamento della giustizia"

Dieci senatori, appartenenti a tutti gli schieramenti politici, hanno firmato un emendamento per consentire la proroga dei tribunali abruzzesi di Sulmona, Avezzano, Lanciano e Vasto. 

I tribunali minori di L'Aquila e Chieti "rappresentano uno snodo importantissimo per un'area giudiziaria di oltre 6mila chilometri quadrati la quale, qualora si optasse per la chiusura imminente, rimarrebbe sprovvista di presidi giudiziari".

"La convergenza nel merito di tutte le forze politiche sulla questione, tradotto nell’emendamento, sono sintomatiche del fatto che su alcuni problemi del nostro Abruzzo, si può realizzare una  proficua convergenza: la mia prima firma non sminuisce l'impegno di tutti", commenta il senatore Gianluca Castaldi, del Movimento 5 Stelle, che ha garantito impegno già nelle scorse legislature affinché la fruizione della Giustizia fosse preservata nell’area centro-meridionale dell'Abruzzo, esprimendo viva preoccupazione anche per l'economia di territori già profondamente provata dalla crisi pandemica.

"I quattro Tribunali da sopprimere hanno consentito, durante le fasi di lockdown, la celebrazione di un significativo numero di udienze – soprattutto penali - in presenza ed in condizioni di sicurezza sanitaria per tutti i soggetti interessati - continua Castaldi - ciò anche grazie al fatto che i Tribunali di Avezzano, Lanciano, Sulmona e Vasto godono di ampi spazi ed aule di udienza tutte idonee alla misure anti-COVID.  Al contrario il Palazzo di giustizia de L'Aquila non è dotato di finestre e quello di Chieti risulta appena sufficiente ad ospitare gli uffici e le aule del Tribunale, tanto che gli uffici e le aule della locale Procura della Repubblica risultano tuttora allocati in un edificio separato e distante".

La proroga viene chiesta dalle forze politiche nell'ottica di evitare un accorpamento, inammissibile nella contingenza della crisi pandemica ancora in corso, e nella necessità di garantire la calendarizzazione delle cause penali che necessitano naturalmente di scadenze a lungo termine.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi