CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 agosto 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 07/07

Pesca illegale, appostamenti dei militari: sequestrati 1200 ricci di mare e 400 chili di vongole

Controlli mirati del Circomare: sanzioni per tre pescatori e un autotrasportatore

I ricci sequestrati dalla guardia costiera di Vasto

Tre multe da mille euro e una da 1500. Sono le sanzioni inflitte dalla guardia costiera di Vasto in un'indagine sulla pesca abusiva. I militari, agli ordini della tenente di vascello Francesca Perfido, hanno svolto controlli mirati.

"Attraverso un’intensa e costante attività di intelligence e di appostamenti il personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo ha condotto a termine alcune operazioni tese a reprimere il fenomeno della pesca illegale perpetrata da alcuni pescatori non professionisti", si legge in una nota del Circomare di Punta Penna.

Multe da mille euro a testa per tre persone "che operavano nel corso della notte all’interno del porto di Vasto riuscendo a raccogliere ben 1.200 esemplari di riccio di mare, in un periodo in cui ciò è interdetto al fine di consentirne la riproduzione. Gli stessi esemplari di riccio venivano sequestrati ed a seguito della visita del veterinario di turno venivano rigettati in mare.

Altra attività degna di nota è la sanzione inflitta al conducente di un veicolo contenente a bordo circa 400 chili di vongole prive di ogni forma di tracciabilità e pertanto pericolose per il consumo umano. Lo stesso conducente si vedeva sequestrato l’ingente quantitativo di vongole, probabilmente destinato ad un mercato parallelo a quello legale, le quali anch’esse dopo il parere del veterinario tornavano in mare in quanto ancora viventi.

Continueranno in maniera intensa i controlli da parte della Guardia Costiera sul litorale di giurisdizione volte a scoraggiare ed eventualmente a perseguire tali comportamenti che, oltre a non rispettare le normative sulla pesca, sanitarie o fiscali, possono portare ad alcuni rischi per la salute umana".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi