CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 agosto 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 06/07

Daniela Torto in visita alla Casa Lavoro di Vasto e al carcere di Lanciano

La parlamentare abruzzese ha raccolto le istanze della polizia penitenziaria

La visita alla Casa Lavoro di VastoLa deputata del Movimento 5 Stelle Daniela Torto ieri ha visitato la Casa Lavoro di Vasto e la Casa Circondariale di Lanciano per raccogliere le istanze degli agenti di polizia penitenziaria sulle loro condizioni lavorative.

Ad accompagnarla nell'incontro alla Casa Lavoro di Vasto c'era il segretario regionale del Sappe, Giuseppe Ninu, e la delegazione è stata accolta dalla direttrice dell'Istituto, Giuseppina Ruggero, e dal comandante del reparto, I dirigente Gianluca Benegiamo.

La parlamentare pentastellata ha tenuto un lunguo colloquio con i vertici della Casa lavoro e la delegazione sindacale del Sappe, in cui sono state esposte "tutte le criticità della Casa Lavoro a partire dalla forte carenza di organico del personale di Polizia Penitenziaria, alle problematiche di far avviare la Casa Lavoro vista l’altissimo numero di internati psichiatrici presenti istituto e per ultimo la sezione Covid 19 istituita oltre un anno fa", spiega in una nota il segretario locale del Sappe Giovanni Notarangelo. Poi la delegazione ha visitato anche le zone interne dell'istituto.

La parlamentare abruzzese, "salutando la direttrice ed il comandante dell’istituto ha preso l'impegno - spiega Notarangelo - di riportare tutte le criticità riscontrate ai vertici dell’amministrazione penitenziaria ed in particolare al ministro della Giustizia".

Daniela Torto, insieme a Giuseppe Ninu, ha visitato anche il carcere di Lanciano. "Nel portare solidarietà a tutto il personale che opera all’interno del carcere, ha constatato il lavoro che, con grande fatica, viene profuso per continuare a garantire le attività trattamentali in un momento di grave crisi e forte stress", spiega il segretario locale del Sappe Piero Di Campli.

"La nostra organizzazione ha rimarcato la non più rinviabile rimodulazione della previsione organica ritenuta inadeguata alle esigenze organizzative dell’Istituto frentano nonché il necessario fabbisogno di unità di Polizia Penitenziaria da inviare (almeno 20unità) in supporto al personale locale, al fine di garantire la sicurezza e i diritti dei lavoratori".

Il segretario del Sappe ha "ringraziato l'onorevole Daniela Torto per l’impegno e l’interessamento a sostegno del personale tutto". Il Sappe "continuerà con tutti i mezzi a disposizione a dare voce alle richieste legittime di sostegno da parte dei poliziotti penitenziari del carcere di Lanciano".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi