Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 agosto 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Ambiente 05/07

"Area sgambamento cani in pieno centro abitato: stabilire orari di apertura e assicurare pulizia"

Carinci: "Nel 2018 chiesto un regolamento per disciplinare la zona"

Dina Carinci (M5S-ChiAma VAsto)Fa discutere la realizzazione dell'area sgambamento cani della circonvallazione Histoniense perché troppo vicina alle abitazioni. A sollevare la questione, la candidata a sindaco di Vasto per il M5S – ChiAma Vasto, Dina Carinci.

"L'area di sgambamento cani si trova in pieno centro abitato – afferma la Carinci in un comunicato -. Questo rende i cittadini del quartiere esasperati, non solo a causa degli odori ma, anche e soprattutto, a causa del disturbo arrecato dai cani con abbai e latrati a tutte le ore, specie alle prime luci dell'alba. Con la mozione del 24 ottobre 2018, approvata nel consiglio comunale successivo, avevamo chiesto un regolamento che ponesse una seria disciplina circa l'identificazione, lo stato di decoro, la finalità e la gestione di tutte le aree a verde pubblico.

Più nel dettaglio – sottolinea - l'area di sgambamento ha bisogno di orari di apertura e chiusura e necessita di costante pulizia e decoro. Sicuramente è da stigmatizzare l'immobilismo di questa amministrazione che ha lasciato la città senza un regolamento che tenesse conto delle istanze dei vastesi. Un plauso, invece, va alla buona volontà di coloro i quali sono andati a ripulire quell'area, dedicandovi tempo e forze. È stata un'iniziativa che ha portato buoni frutti, anche dal punto di vista delle relazioni: infatti, grazie all'incontro dei volontari con gli abitanti della zona, alcuni proprietari di cani, guidati dal buon senso, hanno compreso il disagio cagionato dall'abbaiare dei propri animali di prima mattina, smettendo così di portarli nell'area all'alba. Purtroppo, però, non tutti hanno la stessa sensibilità ed il problema permane.

Un Comune attento – aggiunge - dovrebbe prevedere aree di sgambamento a distanze minime dalle abitazioni, distanze che siano sufficienti a non pregiudicare i diritti delle parti: cittadini che abitano in quel quartiere e possessori dei cani”.

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi