CHIUDI [X]
 
Dogliola   Cronaca 29/06

Dopo una mattinata di lanci dai canadair, a Dogliola l’emergenza sembra passata

Secondo giorno di intervento dei mezzi aerei

Un canadair in fase di carico a San Salvo Marina

AGGIORNAMENTO ORE 12 - Dopo decine di lanci iniziati alle 6.45, non è più emergenza. I canadair stanno effettuando gli ultimi viaggi per bonificare dall'alto le zone più impervie. A terra operano le squadre dei vigili del fuoco di Ortona e Gissi. 
Dopo due giorni e mezzo di incendi, l'emergenza è passata, ma le conseguenze restano ben visibili. La conta dei danni dirà quanto patrimonio boschivo è andato irrimediabilmente perso. 

SECONDO GIORNO DI LANCI - Sono ripresi stamattina i lanci dei canadair sui boschi tra Dogliola e Fresagrandinaria. I due mezzi aerei già nella giornata di ieri avevano effettuato decine di viaggi, ma non sono bastati per estinguere completamente le fiamme che hanno aggredito la vegetazione in diverse zone impervie.

Durante la notte, l'incendio è stato tenuto sotto controllo dai vigili del fuoco di Chieti, ma ora è necessario spegnerlo definitivamente. I due canadair si riforniscono in mare, a San Salvo Marina per poi far ritorno sulle aree devastate dal rogo (ieri solo alcuni rifornimenti sono avvenuti in mare, il resto sul lago di Bomba). 

L'incendio divampato nel primo pomeriggio di ieri ha incenerito circa 70 ettari tra cui la pineta che si trova sulla strada provinciale che dalla Statale Trignina porta in paese. Su questo rogo, il secondo in 24 ore, il sindaco di Dogliola, Rocco D'Adamio ha il forte sospetto dell'origine dolosa [LEGGI].

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi