Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 agosto 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Cultura 28/06

Con "Musica e Movimento", i bambini dell’istituto Rodari restano "vicini anche se distanti"

Il progetto educativo realizzato nella scuola dell’infanzia Sant’Antonio

Percorsi musicali per stimolare nei bambini l'attenzione e la motivazione, nell'intento di renderli sereni e felici valorizzando le loro capacità e competenze personali. Sono questi gli obiettivi delle attività del progetto educativo "Musica e movimento" promosso dall'Istituto Comprensivo Gianni Rodari di San Salvo e realizzato nella scuola dell'infanzia Sant'Antonio.

Come spiega in un comunicato Luca Baldassarre, insegnante del plesso e referente dell'iniziativa, il progetto è "nato da una felice intuizione pedagogica del nostro dirigente scolastico, il professor Vincenzo Parente, ed è stato realizzato grazie ad un lavoro di premure e di sensibilità umane di tutte le insegnanti della scuola dell'infanzia. Va dato merito loro, in quest’anno così difficile e delicato fatto di distanze, di aver tenuto vicini i nostri piccoli bimbi nella gioia dello stare insieme a scuola. È stata questa la vera natura educativa del progetto.

Si è cercato – afferma - di stimolare nei bimbi l'attenzione e la motivazione attraverso percorsi musicali di espressione ritmica, strumentale e vocale nell'intento di renderli sereni e felici valorizzando le loro capacità e competenze personali. Le attività si sono svolte nelle diverse sezioni con l'ascolto e la riproduzione di canti e con balli spontanei e guidati, e si sono concluse nel laboratorio musicale con la sperimentazione di diversi strumenti musicali che hanno coinvolto i bimbi in semplici esecuzioni sonore. La musica è uno strumento straordinario di crescita umana libera e responsabile. È stato bello osservare nei bimbi risposte emotive ed affettive orientate alla fiducia, al rispetto e all'amore verso le persone.

Quale referente del progetto – sottolinea - non posso far altro che esprimere la mia gratitudine e rivolgerla a tutte le famiglie per aver vissuto questi momenti insieme ai vostri cari piccoli che hanno arricchito la mia persona. Un ultimo ringraziamento lo esprimo ai collaboratori del dirigente scolastico, insegnanti Francesca Berchicci e Giuseppe Napoleone, e all'insegnante Andreina Zanna, referente di plesso della scuola dell'infanzia di Sant’Antonio, per aver supportato questo progetto in un anno scolastico caratterizzato da complesse dinamiche organizzative legate alla pandemia".

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi