Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 agosto 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

"Together for inclusion", concluso il progetto eTwinning al Mattioli-D’Acquisto

Il confronto con studenti di altri paesi europei

Anche quest’anno l’Istituto Omnicomprensivo Mattioli-D’Acquisto di San Salvo ha portato a termine con successo i progetti eTwinning nonostante le difficoltà connesse alla difficile situazione pandemica vissuta. Si tratta di due progetti che hanno visto il coinvolgimento di diversi Paesi europei impegnati nello svolgimento di attività collaborative. “Together for inclusion” ha coinvolto tutte le classi quarte e quinte della scuola primaria Melvin Jones e la 3ªD dell’indirizzo Socio Sanitario dell’Istituto Superiore che, insieme alla Turchia e alla Romania, hanno affrontato i difficili quanto importanti temi dell’inclusione sociale, del bullismo e del cyberbullismo.

Gli studenti hanno condiviso tecniche di costruzione di origami per realizzare storie a tema e hanno dato voce a diverse foto analizzate con la tecnica del Photovoice. Nonostante la grande differenza di età tra gli studenti membri del progetto, le attività sono state coinvolgenti e ricche di spunti di riflessione giungendo alla realizzazione di prodotti collaborativi e condivisi come “Inclusion Magazine”, un giornalino che raccoglie le iniziative svolte nel corso dell’anno da parte di ciascun partner.

La classe 5ªC della scuola primaria Melvin Jones, guidata dall’insegnante Paola Ranalli referente eTwinning dell’Istituto, ha partecipato, inoltre, anche al progetto “Snack Attack” insieme ad altre scuole italiane, Turchia, Spagna e Portogallo. Il progetto ha entusiasmato i bambini che hanno affrontato il tema della sana alimentazione e il problema degli imballaggi e dei rifiuti derivante dall’uso eccessivo di merendine. A conclusione del progetto i bambini sono stati anche protagonisti di un incontro con la dott.ssa Di Stefano, esperta in alimentazione, che ha illustrato i benefici di una sana nutrizione e i rischi ai quali si va incontro consumando il Junk Food, ossia il cibo spazzatura. Tutte le attività sono state calate all’interno del curricolo scolastico e perfettamente integrate in quello di educazione civica toccando diversi goals dell’Agenda 2030.

Grande soddisfazione da parte della Dirigente Scolastica prof.ssa Annarosa Costantini che da sempre promuove i progetti europei Erasmus ed eTwinning considerati parte integrante della didattica curricolare che diventa internazionale, che si confronta su come altre scuole, in altri Paesi, trattino lo stesso argomento, scoprendo nuove strategie, nuovi percorsi, nuove conoscenze e nuove realtà, ma anche nuove lingue, culture, abitudini, modi di essere, in un processo realmente cooperativo.

Le insegnanti dell'istituto Mattioli-D'Acquisto

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi