Vasto   Attualità 19/06

Malattie infettive, Sciotti: "Dimessi gli ultimi pazienti, da oggi il reparto è Covid free"

Il Lions Club Vasto Host dona un armadio porta farmaci al reparto

"Ieri pomeriggio sono stati dimessi gli ultimi due pazienti Covid, da oggi il nostro reparto è Covid free". A dichiararlo, questa mattina, la dottoressa Maria Pina Sciotti, primario del reparto di Malattie Infettive dell'ospedale San Pio da Pietrelcina di Vasto. "Dall'inizio dell'emergenza, abbiamo trattato 400 pazienti affetti da Covid, quello raggiunto oggi è un grande traguardo – afferma la Sciotti, che sottolinea - Non dobbiamo pensare che l'emergenza sia finita, è importante continuare ad attenerci alle regole di ministero, Aifa e comitato tecnico scientifico. Non abbassiamo la guardia".

Notizia che arriva a margine di una mattinata di riconoscimenti per il reparto del nosocomio vastese, con la consegna di un armadio portafarmaci donato dal Lions Club Vasto Host. Presenti alla cerimonia di consegna, oltre alla dottoressa Sciotti, la presidente del Club Silvana Di Santo, alcuni soci, medici e infermieri del reparto, la dottoressa Francesca Tana e il direttore sanitario, Angelo Muraglia.L'armadio porta farmaci donato dal Lions Club Vasto Host

"Come Lions, cerchiamo di essere vicini alle persone e di dare sempre il nostro supporto – ha commentato la presidente, Silvana Di Santo -. Questo è stato un anno molto difficile, siamo stati catapultati in un mondo irreale, in una situazione che anche noi medici non ci aspettavamo di dover affrontare. Ma anche nella crisi sanitaria abbiamo dedicato il nostro impegno alle istituzioni e al campo sanitario, cosa che naturalmente continueremo a fare. Abbiamo cercato di dare una mano anche all'ospedale sia con la donazione di Dpi, che con questo armadio portafarmaci di cui il reparto aveva manifestato il bisogno. Un gesto che è anche il modo per manifestare il nostro riconoscimento per la dottoressa Sciotti, per tutto il reparto, per i medici e per il personale sanitario. Sono orgogliosa del mio ospedale, non dobbiamo dimenticarci di difenderlo sempre, perché appartiene a tutti noi, e soprattutto sono orgogliosa perché, in una situazione di emergenza, quest'ospedale ha mostrato una grandissima resilienza. Non solo il reparto di malattie infettive, che ha sicuramente avuto un ruolo centrale per la patologia trattata, ma tutto il presidio, con il direttore medico Francesca Tana che, nonostante la giovane età, ha dimostrato di amare questo ospedale. Sono queste le persone di cui abbiamo bisogno".

Lions Club Vasto HostL'armadio è solo l'ultima delle tante manifestazioni di solidarietà e vicinanza al reparto nel corso della pandemia. "Abbiamo ricevuto tante donazioni – spiega la dottoressa Sciotti – tutti arredi importantissimi per l'assistenza. Sono arrivati letti elettrificati, che mancavano da molti anni, un frigorifero adeguato per i farmaci, un carrello, l'armadio porta farmaci ricevuto oggi, tutte attrezzature che ci hanno permesso di rinnovare in gran parte il reparto".

Dal Club anche due attestati di merito, uno conferito all'Unità Operativa di malattie infettive per "la preziosa opera svolta con abnegazione e profondo senso di umanità a favore della comunità di Vasto e del territorio nel lungo e difficile percorso dell'emergenza sanitaria causata dal Covid-19; l'altro consegnato alla dottoressa Tana, e conferito a direzione sanitaria, operatori, medici e infermieri per "la preziosa opera svolta a favore dei sofferenti con abnegazione e professionalità, non disgiunte da vicinanza ed umanità nel difficile periodo della pandemia da Covid-19". Anche il direttore sanitario Angelo Muraglia ha ringraziato i Lions di Vasto per "questa donazione fondamentale, un dono funzionale affinché si possa sempre operare in sicurezza. Speriamo davvero di vedere presto la fine di questa emergenza, di migliorare sempre di più e di non vedere una ripresa dei contagi a settembre – ottobre, anche grazie alla campagna vaccinale che continua celermente e procede bene. Ieri sono stati dimessi anche gli ultimi pazienti ricoverati ad Atessa. Grazie ancora a tutti gli operatori del nostro ospedale che bisogna difendere sempre".

 

Guarda le foto

di Serena Smerilli (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi