Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Degrado e lesioni: il sindaco chiude tribuna e spogliatoi del "Davide Bucci" perché non sono sicuri

Necessari altri accertamenti sulla struttura

Tribune dello stadio "Davide Bucci" e locali sottostanti a rischio, per questo il sindaco Tiziana Magnacca ha firmato un'ordinanza per vietarne l'accesso al pubblico. Nell'atto del primo cittadino sansalvese si legge che i rilievi fatti dai tecnici comunali e dalla ditta Izzotti srl, in seguito alla segnalazione della concessionaria Sporting San Salvo, hanno evidenziato "un diffuso stato di degrado del solaio di copertura della tribuna, distacchi parziali dell'intonaco lato esterno allo stadio, lesioni passanti della tamponatura, lesioni di ampiezza 1/2 mm dei tiranti in cemento armato ecc. tali da generare pericolo per la privata e pubblica incolumità".

Realizzata nel 1971, la tribuna coperta del "Davide Bucci" è inutilizzata ormai dall'inizio della pandemia. Dal 2014 lo stadio, così come il campio di via Stingi, è gestito dall'associazione Sporting San Salvo. La prima squadra della città, il San Salvo militante in Promozione, giù da tempo disputava alcune delle proprie partite casalinghe sul campo in erba sintetica di via Stingi.
Se per la prossima stagione saranno consentite le manifestazioni sportive con il pubblico, non sarà possibile usarla – così come gli spogliatoi, il magazzino e i servizi sanitari – prima di un intervento di messa in sicurezza. Nel documento del sindaco si legge che sono "necessari ulteriori interventi di verifica e controllo della qualità dei materiali, da parte di un laboratorio ufficiale, nonché verifiche analitiche ingegneristiche, sia per l'utilizzo statico che dinamico, al fine di accertare e decidere il tipo di intervento da adottare".

La struttura mostra i segni del tempo così come già accaduto in città per la chiesa di San Nicola riaperta nel febbraio scorso dopo i lavori di ristrutturazione, il sovrappasso pedonale sulla Statale 16 rimasto chiuso per circa tre anni e la struttura di via Toti che un tempo ospitava la comunità per minori e che non ha più le condizioni di sicurezza.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi