Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 03/06

Risse sulla riviera, oggi il Comitato provinciale per la sicurezza pubblica decide sul caso Vasto

Incontro convocato dal prefetto Forgione per stabilire le contromisure

Armando ForgioneLa questione è fondamentale: non rovinare l'estate. Evitare che, dopo l'emergenza Covid, anche la sicurezza diventi un problema. Di questo si discute oggi nell'incontro convocato dal prefetto di Chieti, Armando Forgione. Il caso Vasto è al centro del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, cui parteciperanno i vertici provinciali delle forze dell'ordine e l'amministrazione comunale di Vasto.

L'obiettivo è prendere le contromisure necessarie perché "la pacifica convivenza non può essere turbata da episodi di violenza", ha detto il sindaco, Francesco Menna.

L'ultima rissa la scorsa settimana nell'area di risulta della ex stazione ferroviaria di piazza Fiume: un violento litigio cui ha partecipato una quarantina di persone, in base alla ricostruzione dei fatti operata dalla polizia. Gli agenti del vice questore aggiunto Fabio Capaldo hanno messo agli arresti domiciliari due venticinquenni, accusati di resistenza, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale e rifiuto d'indicazioni sulla propria identità personale. Giudicati con rito direttissimo, i due giovani, difesi dall'avvocato Massimiliano Baccalà, hanno ottenuto la remissione in libertà dopo la convalida dell'arresto e i termini a difesa. Il 30 giugno la prossima udienza.

Ieri a nome dei commercianti ha parlato Piergiorgio Molino, presidente del consorzio Vivere Vasto Marina. Ha chiesto controlli massicci e promesso che gli esercenti faranno la loro parte [VIDEO].

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi