Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


24 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

A Monteodorisio celebrato il 2 giugno nella rinnovata area del monumento ai Caduti

Nella festa della Repubblica l’omaggio anche a chi ha perso la vita per il Covid

Ha avuto un significato particolare la celebrazione del 2 giugno a Monteodorisio. La festa della Repubblica è stata infatti l'occasione per inaugurare la rinnovata area del monumento ai Caduti. Nicola D'Oria, titolare della ditta Arteferro, ha voluto donare alla sua comunità un'installazione, progettata dall'architetto Daniela Spagnoli, che ricorda i 79 caduti monteodorisiani nei due conflitti mondiali. 

Nel corso della cerimonia, alla presenza delle autorità civili e militari e delle associazioni combattentistiche e d'arma, è stata deposta una corona d'alloro dinanzi al monumento. "Il 2 giugno del 1946, l'Italia, appena uscita dalla seconda guerra mondiale, iniziava a scrivere un nuovo capitolo della sua storia - ha detto il sindaco Catia Di Fabio - . Oggi, 75 anni dopo, e dopo 50 anni dall'inaugurazione del monumento ai Caduti a Monteodorisio, ci troviamo qui, per la prima cerimonia pubblica dopo una lunga battaglia che ci ha visti cambiare abitudini, che ha visto alcuni perdere affetti, e che ci ha visti uniti come raramente è accaduto e, al contempo, ci ha fatto scoprire di essere spesso più fragili di ciò che credevamo".

Nel ricordo dei passaggi che hanno portato l'Italia all'uscita dalla guerra e alla nascita della Repubblica, c'è lo sguardo al presente. "Viviamo tempi complessi, con una pandemia ancora in corso e una crisi economica che non accenna a finire: per questo dimostrare oggi amore per la Patria e la Repubblica significa vivere in una comunità che condivide gli stessi valori su cui si fonda la nostra Costituzione".

Oltre all'omaggio per i caduti in guerra, c'è un pensiero rivolto a chi ha sofferto a causa della pandemia. "Anche nel nome di tutti coloro che hanno perso la vita a causa del Covid, celebriamo oggi questo 2 giugno di riconquistata libertà, sapendo che bisogna ancora stare attenti e che non dobbiamo abbassare la guardia - ha ricordato il sindaco Di Fabio. Dobbiamo invece concentrare tutti i nostri sforzi nella campagna vaccinale che ha visto, anche a Monteodorisio, le forze dell'ordine e i carabinieri in particolare, in prima linea".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi