Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


24 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Casalbordino   Sport 30/05

Per la Pro Life no doping team buoni riscontri anche dal ciclismo su strada

La squadra del presidente Di Meo si fa valere in diverse competizioni

Non si fermano mai gli atleti della Pro Life No Doping Team di Casalbordino che, nelle ultime settimane, hanno ottenuto ottimi riscontri anche nelle prove di ciclismo su strada. 

Gli atleti hanno confermato il buon livello di preparazione ottenendo il meglio nella difficilissima Blockhaus Marathon che ha avuto luogo a Pacentro impegnando i ciclisti nel giro in senso orario della Maiella. Di rilievo le ottime performances di Ana Maria Risca e Francesca Di Federico entrambe a podio nella categoria master donna 1. Da applausi anche la prestazione di Guido Fattore, terzo master 6 nella granfondo (137 chilometri, 3000 metri di dislivello e l’ascesa verso il Blockhaus versante Roccamorice). In dote anche il podio anche come team, conquistato nella prima edizione dell'evento sportivo che ha visto ai nastri di partenza circa 300 ciclisti.

Il Trofeo Città di Termoli non è stato avaro di soddisfazioni per gli atleti del team casalese che si sono fatti valere conquistando buoni piazzamenti al culmine di una gara veloce e soprattutto nervosa, condizionata da alcune cadute in cui è rimasto coinvolto Gianpietro Cinosi, fortunatamente senza conseguenze. Spiccano due “top 20”, Carlo Tudico al 15° posto (quarto tra i master 6) e 19° Davide Fiorindi (nono tra i master 4). Tra le donne ha fatto la sua bella figura Ana Maria Risca prima nella M1 e terza assoluta.

Nella Michettiana (120 km, 2000 metri di dislivello con il superamento dell’ascesa di Passolanciano) la Pro Life ha dato il meglio di sé con le sue donne, in particolare Ana Maria Risca (unica del team a podio) e Francesca Di Federico che hanno ben figurato nel portare a termine la propria fatica.

Tra tanto ciclismo su strada anche una piccola parentesi nel fuoristrada alla Savigno Race (marathon nazionale mtb a Bologna) per merito di Maurizio Cellini e Nicola Delle Donne che ha portato a casa il decimo posto tra i master 6, dimostrando di essere a proprio agio sulle lunghe distanze.

"Siamo molto felici del comportamento dei nostri ragazzi nelle ultime uscite agonistiche – spiega il presidente Amedeo Di Meo -. È un periodo che ci dedichiamo al ciclismo su strada ma non vogliamo fermarci qui perché a breve concentreremo tutte le nostre attenzioni sulle gare di mountain bike con un mese di giugno fitto di appuntamenti".

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi