Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


15 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 28/05

Il 29 maggio "fermiamo la sclerosi multipla con un fiore": a Vasto torna la Gardenia di Aism

L’iniziativa dell’associazione nelle piazze italiane dal 28 al 30 maggio

In occasione della Giornata Mondiale della sclerosi multipla di domenica 30 maggio, il 28, 29 e 30 maggio, con la manifestazione "Bentornata Gardensia", torna nelle piazze italiane la "Gardenia" di Aism (Associazione Italiana sclerosi multipla). L'iniziativa rientra negli eventi della Settimana Nazionale della Sclerosi Multipla, appuntamento che, ogni anno dal 30 maggio al 6 giugno è dedicato all'informazione e alla ricerca scientifica.

A Vasto, sabato 29 maggio, sarà possibile acquistare la Gardensia in piazza Diomede o nella Farmacia Savelli di via Giulia. L'iniziativa sarà gestita dai volontari coordinati da Antonio Vinciguerra. I fondi raccolti andranno a sostenere la ricerca scientifica e permetteranno ad Aism di garantire le risposte di cura, di assistenza e di supporto per le persone con SM sul territorio, ora più che mai fondamentali.
Già da ora è possibile prenotare la propria pianta di Gardenia a fronte di una donazione minima di 15 euro. Le prenotazioni sono possibili attraverso il sito di Aism oppure contattando la sezione provinciale Aism di Chieti, ai numeri 3891123914 (Giulia) o 3806364264 (Ortensia).

Per sostenere Aism, l'associazione mette a disposizione anche un numero solidale: il 45512. I fondi raccolti andranno a finanziare in particolare la ricerca scientifica sulle forme gravi di sclerosi multipla e il progetto #ripartireinsieme per continuare a garantire le attività di Aism sul territorio. Gli importi della donazione saranno di 5 o 10 euro da chiamata da rete fissa TIM, Vodafone, WindTre, Fastweb, e Tiscali, di 5 euro da chiamata da rete fissa TWT, Convergenze e PosteMobile e di 2 euro da cellulare personale WindTre, TIM, Vodafone, Iliad, PosteMobile, CoopVoce, Tiscali.

Cos'è la SM. Cronica, imprevedibile e invalidante, la sclerosi multipla è una delle più gravi malattie del sistema nervoso centrale. Il 50% delle persone con SM è giovane e non ha ancora 40 anni. Colpisce le donne due volte più degli uomini. In Italia sono 130 mila le persone colpite da sclerosi multipla, 3.400 nuovi casi ogni anno: 1 ogni 3 ore. La causa e la cura risolutiva non sono ancora state trovate ma grazie ai progressi compiuti dalla ricerca scientifica, esistono terapie e trattamenti in grado di rallentare il decorso della sclerosi multipla e di migliorare la qualità di vita delle persone con SM. Per questo è fondamentale sostenere la ricerca scientifica. [Leggi l'approfondimento]

Chi è Aism. L'Aism, insieme alla sua Fondazione (Fism) è l'unica organizzazione nel nostro Paese che da oltre 50 anni interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla, indirizzando, sostenendo e promuovendo la ricerca scientifica, contribuendo ad accrescere la conoscenza della sclerosi multipla e dei bisogni delle persone con SM promuovendo servizi e trattamenti necessari per assicurare una migliore qualità di vita e affermando i loro diritti. Nel 2020, per far fronte all'emergenza Coronavirus sul territorio l'associazione si è attivata per essere al fianco delle persone con SM e dei loro famigliari con ritiro farmaci, telefono amico. Tanti i testimonial e gli influencer al fianco di Aism. Per promuovere l'evento ci saranno Lorella Cuccarini che sostiene, insieme a Trenta ore per la vita, il progetto "Una mamma con SM va sostenuta" e l'attrice Antonella Ferrari che ha portato la sua lotta alla sclerosi multipla sul palco di Sanremo e che quest’anno celebra i 20 anni come madrina di Aism.

Per scoprire tutte le piazze in cui si "schiuderà" la Gardenia di Aism: https://sostienici.aism.it/gardensia/

Profili social:
Facebook 
Instagram
Twitter
Giovani oltre la SM

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi