Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 17/05

Il declassamento dei terreni edificabili in commissione, parte dell’opposizione: "Voteremo a favore"

Cinque consiglieri di centrodestra: "Si arrivi subito in consiglio"

L'annosa vicenda del declassamento dei terreni edificabili, pur se con calma, si avvia alla conclusione. Dopo il provvedimento della giunta del Comune di Vasto dell'anno scorso [LEGGI], l'argomento è stato inserito all'ordine del giorno della commissione Assetto del territorio che si riunirà il prossimo 25 maggio. Per chiedere il declassamento dei terreni da edificabili ad agricoli i proprietari si erano uniti anche in un comitato.

Auspicando un celere approdo in consiglio comunale, cinque consiglieri di opposizione di centrodestra – Vincenzo Suriani (Fratelli d’Italia), Francesco Prospero (Fratelli d’Italia), Guido Giangiacomo (Forza Italia), Edmondo Laudazi (Il nuovo faro), Alessandro D’Elisa (Gruppo Misto) – annunciano il proprio voto a favore.

"Durante la scorsa campagna elettorale del 2016 tutti gli schieramenti si impegnarono per risolvere l’annosa e spinosa questione del declassamento terreni edificabili, sui quali i proprietari chiedevano di togliere il requisito della edificabilità – scrivono i cinque membri dell'assise civica in una nota – Passarono i mesi, passarono gli anni, e noi consiglieri del centrodestra e dei movimenti civici siamo rimasti sempre della stessa opinione: abbiamo sollecitato il declassamento dei terreni appena insediati nel 2016, poi l’anno successivo con una mozione, poi nel 2018 con gli emendamenti al bilancio con cui cercammo di reperire le risorse per diminuire la tassazione sui terreni, e infine in tempi più recenti con una proposta di delibera sulla riduzione del consumo del suolo. Tutti provvedimenti, uno dopo l’altro, che sono stati respinti con mille pretesti dalla maggioranza di centrosinistra".

"Siamo sempre rimasti dell’idea che i cittadini non dovessero pagare una tassa ingiusta (l’Imu terreni edificabili) su suoli che a tutti gli effetti non si volevano più destinare all’edificazione. Questo iter di declassamento, che tanti altri comuni come Chieti e Paglieta hanno completato in pochi mesi, a Vasto ha richiesto cinque anni e una serie infinita di sollecitazioni da parte dei comitati dei proprietari. Ora che il provvedimento arriva finalmente in commissione, anche se la stesura del testo non è ancora stata consegnata ai consiglieri, non faremo mancare il nostro voto favorevole. Anzi, chiediamo che subito dopo il passaggio in commissione il provvedimento venga portato immediatamente in consiglio comunale per una approvazione lampo, avendo ogni tentativo di spostamento dell’approvazione del provvedimento a dopo l’estate, solo un chiaro fine elettorale". 

"I cittadini, l’opinione pubblica e anche la logica non tollererebbero più nessun altro rinvio, dopo cinque anni di attesa che hanno implicato anche il pagamento, per tutto il quinquennio, di una odiosa imposta che già da tempo si poteva evitare di fare pagare ai cittadini di Vasto. Qualora dopo la commissione la maggioranza dovesse continuare a perdere tempo, chiederemo noi la convocazione del consiglio comunale per l’approvazione definitiva del provvedimento".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi