Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


24 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo, prosciolti i due carabinieri arrestati per peculato

Carnevale e Mancino non si appropriarono di banconote false

Antonello CarnevaleSono stati prosciolti i due carabinieri in servizio nella stazione di San Salvo arrestati nell'ottobre 2019. Il gip del tribunale di Vasto, Fabrizio Pasquale, ha accolto la richiesta del pm Giampiero Di Florio disponendo l'archiviazione del procedimento per peculato a carico del luogotenente Antonello Carnevale e del maresciallo Giuseppe Mancino.

I due militari erano finiti ai domiciliari nell'ambito di un'inchiesta della Procura distrettuale dell'Aquila (furono indagate anche altre quattro persone), il 5 ottobre 2019; qualche giorno dopo, il riesame revocò la misura cautelare definitivamente annullata dalla Cassazione nel febbraio 2020. Mancino era accusato anche di divulgazione di segreto istruttorio, accessi abusivi al sistema informatico investigativo e detenzione illegale di munizioni.

Le memorie difensive presentate dai due legali, Alessandro Orlando e Fiorenzo Cieri, hanno dimostrato che non ci fu peculato e che non ci fu l'appropriazione di banconote false.
La vicenda aveva suscitato sgomento, entrambi i militari, molto conosciuti, nel corso della loro carriera hanno contribuito alla conclusione di importanti operazioni di polizia giudiziaria e le accuse apparivano eccessive.
In uno degli episodi nel dispositivo di archiviazione si cita una falsa banconota di 20 euro trattenuta indebitamente da Carnevale, il giudice Pasquale riconosce che "sembra essere alquanto strano che un sottufficiale dell'Arma con una solida carriera alle spalle si rendesse responsabile di una condotta così grave e disonorevole per un carabiniere per la modica somma di 20 euro". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi