Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


29 luglio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 02/05

Una stanza d’appartamento trasformata in serra per la marijuana, 49enne denunciato

Blitz dei carabinieri: perquisizione domiciliare e sequestro delle piante

Carabinieri di Vasto (foto di repertorio)Quando sono entrati nell'appartamento, i carabinieri hanno trovato una stanza trasformata in una serra per coltivare marijuana. I militari del Nucleo operativo e radiomobile di Vasto hanno denunciato un 49enne incensurato, proprietario dell'alloggio, e sequestrato le piante.

Il blitz è stato eseguito dall'aliquota operativa del Nor "nel tardo pomeriggio del 29 aprile, nell'ambito di mirati servizi tesi al contrasto del fenomeno degli stupefacenti", spiega in una nota il maggiore Amedeo Consales, comandante della Compagnia di piazza Dalla Chiesa. I carabinieri "hanno eseguito una perquisizione domiciliare in una abitazione del centro di Vasto, dove si sono trovati di fronte una vera e propria piantagione di marijuana in modalità 'indoor'. In una stanza dell'appartamento, posto al quarto piano di un palazzo condominiale, sono stati rinvenuti due gazebi di circa due metri di altezza predisposti con un articolato sistema di irrigazione, aerazione e riscaldamento con lampade a led, contenenti sei piante di marijuana dell'altezza di circa un metri in fase vegetativa per un peso complessivo di circa un chilo e 700 grammi. Nella stessa stanza si rinveniva altra pianta di marijuana già essiccata, nonché due barattoli contenenti 50 grammi di stupefacente dello stesso tipo pronto per l'uso". C'erano anche "telecamere nel loro interno, in modo tale da poter controllare la coltivazione verosimilmente anche da remoto". 

I militari hanno fatto scattare denuncia a piede libero e sequestro giudiziario.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi