Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


14 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 30/04

Carcere, la protesta degli agenti: "Siamo troppo pochi, turni massacranti"

Manifestazione a Torre Sinello: aggressioni, reparto Covid, riposi non goduti

Vasto. La protesta davanti al penitenziario di Torre SinelloSono troppo pochi ad affrontare turni che non esitano a definire "massacranti". Raccontano di straordinari non pagati e riposi che si accumulano, perché il personale è ridotto all'osso e un carcere non può certo restare sguarnito.

Un gruppo di agenti della polizia penitenziaria si è dato appuntamento stamattina davanti al carcere di Vasto. A sostenere le ragioni dei manifestanti sono sei sindacati: Sappe, Sinappe, Osapp, Uspp, Fp Cgil, Uilpa. 

"Siamo sotto di 25 unità: 73 invece di 99", racconta il segretario locale del Sappe, Giovanni Notarangelo. "E l'amministrazione penitenziaria come risponde? Con un interpello che porterà solo quattro agenti e che consentirà solo di compensare il trasferimento di altrettanti agenti. Intanto qui i problemi aumentano: abbiamo internati psichiatrici che aggrediscono in poliziotti e, nonostante una così grave carenza di personale, è stato aperto anche un reparto Covid".

"Questi disagi esistono in tutti gli istituti abruzzesi, ma ce ne sono alcuni in cui la situazione è peggiore, come qui a Vasto", spiega il segretario regionale del Sappe, Giuseppe Ninu. "Il personale ha anche un'età media sempre più elevata, incompatibile con i turni pesanti che gli agenti sono costretti a sostenere per sopperire alle carenze di un organico ormai ridotto all'osso".

Flavio Carlucci, segretario locale dell'Uspp, quantifica gli straordinari: "Cinquanta ore mensili a testa, di cui 25 vengono pagate e altrettante dovrebbero essere trasformate in riposi, che però si accumulano perché non è possibile assentarsi

Alla manifestazione partecipano il sindaco di Vasto, Francesco Menna, la deputata Carmela Grippa e il consigliere regionale Pietro Smargiassi. I due rappresentanti del Movimento 5 Stelle hanno pronte le interrogazioni alla Camera e in Consiglio regionale perché il problema emerga anche nelle aule istituzionali e finalmente venga affrontato. 

La protesta non termina oggi. "Siamo pronti anche a manifestare a Roma, davanti al Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria", dice il vicesegretario regionale del Sinappe, Alessandro Luciani. "Non ci fermeremo".

Guarda il video

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti


Video - Carcere di Vasto, protestano gli agenti: "Siamo troppo pochi, turni massacranti"

Interviste di Michele D'Annunzio - Riprese e montaggio di Nicola Cinquina



 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi