Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


14 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 26/04

Zona gialla, la Biblioteca Mattioli spalanca le porte alla cultura: da oggi riaperta la sala studio

Polo aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19

Con il ritorno in zona gialla, riapre le porte anche il Polo bibliotecario "Raffaele Mattioli" di Vasto. La nuova biblioteca delle Scuderie di Palazzo Aragona, inaugurata nel febbraio scorso, è infatti rimasta chiusa al pubblico nei mesi di "permanenza" in zona arancione e rossa. Chiusura accolta con rammarico dai fruitori del Polo, in particolare gli studenti, che ne avevano richiesto la riapertura in sicurezza.

Da oggi, lunedì 26 aprile, la biblioteca Mattioli, sarà aperta al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00.

"In ottemperanza alle norme vigenti – si legge in una nota - in aula studio saranno attive contemporaneamente 22 postazioni, capienza dimezzata per non creare assembramenti. Si consiglia di manifestare preventivo interesse all'utilizzo delle postazioni studio all'indirizzo e-mail: polobibliotecariomattioli@comune.vasto.ch.it. Il personale del Polo Bibliotecario resta a disposizione del pubblico per il servizio di prestito interbibliotecario e per informazioni all’indirizzo e-mail: polobibliotecariomattioli@comune.vasto.ch.it.
Rimangono obbligatori l'uso della mascherina all'interno della struttura, la sanificazione delle mani e il mantenimento della distanza interpersonale".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi