Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 24/04

Vasto, il 50% dei prenotati rifiuta AstraZeneca. Domani porte aperte agli over 60

Iniezioni, chi rinuncia o si assenta sarà vaccinato dopo i sedicenni

Vasto. Il centro vaccinale allestito nel PalaBccTroppe persone prenotano la vaccinazione anti Covid-19 e poi rifiutano il vaccino AstraZeneca. A Vasto cresce giorno per giorno il numero dei ripensamenti: ormai sono la metà delle prenotazioni. Zonalocale lo ha appreso da fonti sanitarie.

Sapendo che nel centro vaccinale sono in corso le iniezioni del siero prodotto dalla multinazionale anglo-svedese, oggi, tra coloro che hanno disertato il PalaBcc e quelli che se ne sono andati senza dare il consenso all'inoculazione, la percentuale di rinunce è arrivata al 50 per cento. Troppo alta per non far scattare l'allarme tra le autorità sanitarie.

Per questo, la Asl provinciale ha deciso che la giornata di domani, domenica 25 aprile, sarà trasformata in un open day in cui le porte del palasport di via Conti Ricci saranno aperte agli over 60. Chi ha superato i 60 anni potrà presentarsi all'accettazione e farsi somministrare il vaccino. 

Le dosi non vengono buttate, perché ogni giorno i medici aprono una quantità di fiale rapportata al numero effettivo delle persone presenti. Chi rifiuta dopo essersi prenotato, perde la priorità e finisce in coda alla lista. Sarà quindi vaccinato dopo i sedicenni

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi