Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


29 luglio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Nuovo ospedale di Vasto: "Non si può perdere altro tempo, il territorio aspetta quest’opera da anni"

Magnacca e Spadano tornano a scrivere alla Regione Abruzzo e ai dirigenti Asl

Tiziana Magnacca e Eugenio SpadanoLa sanità del Vastese ancora al centro del dibattito istituzionale. Continua a catalizzare l'attenzione la realizzazione del nuovo ospedale a Vasto, in merito alla quale gli esponenti del territorio sollecitano tempi più celeri.

Le ultime richieste arrivano dalla sindaca di San Salvo, Tiziana Magnacca e dal presidente del Consiglio comunale, Eugenio Spadano che tornano a scrivere al presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, all'assessora regionale alla Sanità, Nicoletta Verì, al direttore del Dipartimento Sanità, Claudio D'Amario, e a, direttore generale Asl 02 Abruzzo, Thomas Schael. Nella lettera, gli amministratori reclamano "la dovuta attenzione e il dovuto rispetto per il Vastese e per le istituzioni. Non si può perdere ulteriore tempo per il nuovo ospedale a Vasto – affermano - e per far crescere in qualità e servizi la sanità nel territorio".

In particolare, Magnacca e Spadano sollecitano la concretizzazione del "percorso per la realizzazione dell'ospedale di Vasto", alla luce della notizia dell'affidamento, da parte della Asl 01 dell'Aquila, "dell'incarico per la redazione di un progetto di fattibilità finalizzato alla costruzione del nuovo ospedale di Avezzano". Nosocomio, sottolineano, "individuato dall'assessora alla Salute, insieme a quello di Vasto, quali opere prioritarie da realizzare nell'ambito dell'edilizia sanitaria ospedaliera della regione Abruzzo". In merito alla costruzione del nosocomio di Vasto, gli amministratori ricordano che "la Asl 02 è proprietaria di un sito che ha la necessaria destinazione urbanistica e che la stessa Asl detiene un progetto pressoché definitivo che potrebbe essere utilizzato con i dovuti adeguamenti, senza ulteriori dilazioni temporali e importanti impegni finanziari".Il terreno sul quale dovrebbe sorgere il nuovo ospedale

"Richiamiamo l'attenzione – aggiungono - sulla volontà unanime, da parte dei sindaci di Vasto, San Salvo, Monteodorisio e Cupello, di realizzare il nuovo ospedale di Vasto sul sito di proprietà della Asl. Sarebbe pertanto incomprensibile constatare che, mentre ci si muove opportunamente sulla strada che porterà alla realizzazione dell'ospedale di Avezzano, nulla si muove per il nuovo ospedale di Vasto, che avrebbe tempi ancora più brevi per essere realizzato".
Proteste, quelle della sindaca e del presidente, che seguono le polemiche sui ritardi nella realizzazione del nuovo ospedale di Lanciano. "Chiediamo notizie - proseguono - in merito alla volontà e ai tempi per dare seguito alla costruzione del nuovo ospedale di Vasto, notizie che riteniamo non possano essere ulteriormente dilazionate, al fine di evitare inopportune penalizzazioni nei confronti di un territorio che aspetta da troppo tempo questa opera".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi