Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


14 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 24/04

La Resistenza dell’Abruzzo e degli abruzzesi nel video della Società Vastese di Storia Patria

La presidente: "La memoria dei fatti riguarda tutti, e dobbiamo esserne informati"

Gabriella Izzi BenedettiIn occasione del 25 aprile, la Società Vastese di Storia Patria ricorda la Resistenza degli abruzzesi con l'iniziativa "L'Abruzzo tra esilio e confino nell'esperienza di intellettuali antifascisti".

"La Società Vastese di Storia Patria Luigi Marchesani  - dichiara la presidente Gabriella Izzi Benedetti - cerca di anno in anno di promuovere la memoria dei fatti relativi alla liberazione dal nazifascismo, che si celebra il 25 aprile.  Allontanandoci nel tempo da quei tragici episodi, se essi non vengono riproposti alle giovani generazioni, se i giovani vengono privati di conoscenze, consapevolezze, riflessioni, si rischia un vuoto storico che verrà riempito da travisamenti, che verrà banalizzato, e non aiuterà nella loro crescita culturale, e soprattutto morale. Oltre ai giovani, la memoria dei fatti ci riguarda tutti, e tutti dobbiamo esserne coscienti e informati. Mi auguro che, nonostante la lunghezza del video, possiate apprezzarne le finalità e la ricchezza delle informazioni che i relatori offrono".

Nel video realizzato dall'associazione gli interventi di Antonio Mucciaccio: "Ignazio Silone, Francesco Jovine"; Nicola D'Adamo: "La vita dei confinati a Istonio Marina dalle testimonianze di Scalarini"; Gianfranco Rastelli: "Leone Ginzburg"; Luigi Medea: "Guido Calogero"; Gabriella Izzi Benedetti: "Natalia Ginzburg, Alba de Céspedes". Letture: Raffaella Zaccagna, Simona Cieri.

Il video della Società Vastese di Storia Patria:

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi