Time Out - Quale ripresa per il Vastese CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Chieti   Attualità 20/04

Prenotare il vaccino tramite i carabinieri: il servizio per anziani e fragili

L’iniziativa coinvolge le 46 caserme della provincia di Chieti

Nelle 46 caserme della provincia di Chieti si può prenotare il vaccino anti CovidPrenotare la vaccinazione tramite i carabinieri. In provincia di Chieti si può. Tutte le caserme sono a disposizione di coloro che non hanno la possibilità di usare Internet. 

L'iniziativa è "volta ad assistere le fasce più deboli e fragili nella prenotazione on-line dei vaccini", si legge in una nota del Comando provinciale che, "con particolare riferimento agli ultrasettantenni e alle categorie prioritatie, mette a disposizione le proprie 46 Stazioni carabinieri a coloro che, con minore dimestichezza dell'utilizzo del web o con problemi di accesso alla rete da casa, vorranno avvalersi dell'aiuto dei militari dell'Arma.

La medesima assistenza sarà garantita a domicilio anche a quanti sono impossibilitati a spostarsi dalla propria abitazione a causa di problemi motori o perché residenti in località isolate o rurali: per loro sarà sufficiente contattare le Stazioni carabinieri più vicine al proprio luogo di residenza e rappresentare la specifica esigenza. Sarà cura del comandante di Stazione raggiungere l'anziano nella propria abitazione e aiutarlo nelle procedure di compilazion, sia sulla piattaforma di Poste Italiane che su quella regionale riaperta per consentire la manifestazione di interesse agli over 80 e fragili che in precedenza sono stati impossibilitati a farlo".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi