CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


14 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Roma   Attualità 16/04

Riaperture: dal 26 aprile ristoranti e attività all’aperto, dal 1° giugno le palestre

La conferenza stampa del presidente Draghi

Da lunedì 26 aprile tornano le zone gialle con la predilezione delle attività all'aperto. È quanto spiegato dal presidente del consiglio Mario Draghi e dal ministro della Salute, Roberto Speranza, a margine della riunione della cabina di regia. 

Dal 26 aprile, quindi è prevista la riapertura di ristoranti a pranzo e cena, teatri e cinema all'aperto; sarà consentita anche l'attività fisica all'esterno. Per quanto riguarda le attività in cinema e teatri al chiuso, è possibile che saranno indicate delle limitazioni sulla presenza di pubblico.

A spiegare la ragione di questa scelta è stato il ministro della Salute Roberto Speranza: "Il principio che utilizzeremo in questa fase caratterizzata dalla gradualità si basa su dato: nei luoghi all'aperto riscontriamo una difficoltà significativa nella diffusione del contagio. Applicheremo questo principio nell'ambito della ristorazione e non. Auspico che il quadro epidemiologico migliorerà per programmare ulteriori aperture per le attività che non si svolgono all'aperto".

Le scuole riapriranno in presenza al 100% nelle zone gialle e arancioni, mentre si procederà diversamente (come fatto finora) nelle zone rosse. Gli altri step prevedono la ripresa delle piscine all'aperto e degli stabilimenti balneari dal 15 maggio e l'avvio di alcune attività legate alle palestre dal 1° giugno. Il 1° luglio potranno riprendere le attività fieristiche. La road map indicata da Speranza dovrà essere completata e dettagliata nei prossimi giorni.
I nuovi provvedimenti prevederanno gli spostamenti liberi tra regioni gialle, mentre tra quelle di diverso colore dovrebbe essere introdotto un pass.

"Il governo con questa decisione, basata su dati scientifici – ha detto Draghi in conferenza stampa – ha preso un rischio ragionato sui dati, in miglioramento, dalla pandemia, ma si fonda sull'idea che i comportamenti alla base dei protocolli di riapertura siano rispettati, come l'uso delle mascherine e il distanziamento. Se i comportamenti saranno corretti, la probabilità che si debba tornare indietro sulle riaperture è molto bassa. Anche perchè la campagna di vaccinazione continua ad andare avanti". 

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi