Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


15 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Ambiente 16/04

Potatura in via Adriatica, il Comitato per il verde presenta esposto a forestali e polizia locale

Il documento: "Le potature non possono essere eseguite dal 20 marzo al 20 settembre"

Vasto. Una delle foto allegate all'espostoUn esposto per la violazione del regolamento comunale. L'ha presentato il Comitato per la tutela e la valorizzazione del verde dopo la potatura degli spazi verdi al di sotto della balconata di via Adriatica.

Il documento - La richiesta "che vengano accertate le violazioni del regolamento per la gestione del verde pubblico e privato con interventi di potatura effettuati fuori dal periodo consentito" è rivolta a polizia locale, a quella provinciale e ai carabinieri forestali. 

"Premesso che - si legge nel documento - in data 6 ottobre 2020 il Consiglio comunale di Vasto ha approvato Regolamento per la gestione del verde pubblico e privato che ha l'obiettivo di disciplinare interventi inerenti l'aspetto ornamentale, paesaggistico, botanico e fitosanitario del verde cittadino, fissando norme relative all'impianto, manutenzione e difesa di aree verdi, alberate e singoli esemplari; l'articolo 4 stabilisce che il controllo delle disposizioni dello stesso è affidato ad appartenenti al corpo di polizia locale, carabinieri forestali e polizia provinciale, guardie ecologiche, nonché associazioni ambientaliste, previa stipula di apposita convenzione; in data 9 prile 2021, a seguito di segnalazione pervenutaci, abbiamo verificato l'esecuzione di lavori di potatura lungo la passeggiata archeologica che insiste in via Adriatica a Vasto; l'articolo 9 del regolamento stabilisce che gli interventi di potatura non devono essere effettuati nel periodo dal 20 marzo al 20 settembre". Quindi la richiesta di accertare eventuali responsabilità. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi