CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 luglio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Saranno vaccinati al distretto di Castiglione ultraottantenni e fragili di Schiavi di Abruzzo

È andata a buon fine l’interlocuzione tra sindaco e Asl

foto Eco dell'Alto Molise-VasteseUn primo passo è stato fatto. Domani, venerdì 16 aprile, gli ultraottantenni e i soggetti fragili di Schiavi di Abruzzo riceveranno la prima dose del vaccino anti-Covid nel distretto sanitario di Castiglione Messer Marino. "Molti dei nostri anziani sono già stati chiamati per recarsi nelle sedi vaccinali di Gissi, Vasto e San Salvo - spiega il sindaco Luciano Piluso -. Non è possibile doverli obbligare a fare questo viaggio di 140 chilometri, un'ora all'andata e una al ritorno, dovendo in molti casi trovare qualcuno disposto ad accompagnarli. Per questo ho chiesto alla Asl, nella persona del direttore sanitario, di poter fare i vaccini nella nostra zona".

Nelle scorse settimane da più parti era stata evidenziata la necessità di garantire anche ai residenti delle aree interne una parità di accesso alla vaccinazione rispetto a chi vive sulla costa o nelle vicinanze delle sedi vaccinali.

Dopo una serie di interlocuzioni la richiesta di Piluso è stata accolta e domani si procederà al completamento delle somministrazioni per chi non era stato ancora convocato. "Domani la vaccinazione interessera circa 180 nostri concittadini - spiega il sindaco -. Ci stiamo organizzando come amministrazione comunale per garantire il trasporto a chi non ha possibilità di raggiungere Castiglione con mezzi propri".

L'interlocuzione andrà avanti, per poter somministrare anche le seconde dosi - in questo caso per tutti i residenti, anche quelli che hanno fatto la prima dose in altre sedi - nella vicina struttura di Castiglione. La Asl ieri ha anche annunciato che, dal 19 aprile, partiranno le vaccinazioni a domicilio dei soggetti a rischio grazie all'accordo con i medici di base [LEGGI].

 

 

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi