Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


19 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Chieti   Attualità 14/04

Accordo con i medici di base: dal 19 aprile la vaccinazione domiciliare dei soggetti a rischio

"L’obiettivo è immunizzare l’85% dei cittadini dai 60 anni su"

L'incontro di oggi per l'accordo con i mediciIn provincia di Chieti partirà dal 19 aprile la vaccinazione domiciliare. È stato sottoscritto nel tardo pomeriggio di oggi l'accordo tra la Asl Lanciano Vasto Chieti e i medici di medicina generale per la vaccinazione a domicilio degli over 80 non deambulanti e degli assistiti per i quali ricorrono condizioni di grave rischio a lasciare la propria casa. Ai medici verrà fornito l’elenco dei pazienti non ancora vaccinati, compresi i nominativi di quanti non hanno aderito alla campagna attraverso la registrazione in piattaforma. 

La vaccinazione di chi non può lasciar ela propria abitazione è uno dei temi pressanti di questa campagna d'immunizzazione particolarmente sentita sopratutto nell'entroterra dove ultra ottantenni e soggetti fragili spesso vedono recapitarsi l'invito a raggiungere i centri della costa. In attesa delle agognate sedi vaccinali anche nell'Alto Vastese, nell'Alto Sangro e in generale nei territori dell'entroterra, la somministrazione a domicilio permetterà per lo meno di tamponare la situazione.

"Ringrazio tutte le sigle che hanno sottoscritto l’intesa e i loro iscritti – dice il direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti Thomas Schael – ai quali abbiamo anche chiesto di essere promotori attivi della vaccinazione, coinvolgendo il maggior numero di persone possibile. Il nostro comune obiettivo è immunizzare l’85% dei cittadini dai 60 anni su, e dobbiamo cominciare proprio dai più vulnerabili".

La direzione Asl si è impegnata a predisporre una procedura operativa relativa alla partecipazione dei medici di medicina generale alla campagna domiciliare, al fine di agevolare l’impegno dei professionisti. La retribuzione è quella prevista dall’accordo regionale inserito nella delibera della Giunta regionale n.178 del 24 marzo. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi