Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


12 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Ambiente 29/03

Decine di bicchieri vuoti lasciati sui muretti di Vasto Marina coi cestini a pochi passi

Salgono i contagi di inciviltà: persone troppo "stanche" per gettare via i rifiuti

Alcuni bicchieri vuoti lasciati ieri sera Certamente l'arrivo della bella stagione e il privilegio di poter vivere in un posto bello come Vasto questo weekend hanno giocato a favore di chi, nei giorni scorsi, ha pensato di fare una passeggiata sul lungomare di Vasto Marina. Fin qui, insindacabile. Certo, sabato pomeriggio le forze dell'ordine hanno fatto letteralmente "sfollare" le centinaia di persone assembrate sul Lungomare Cordella per questioni di sicurezza legate al Covid, ma in fin dei conti stiamo parlando di qualcosa a cui ormai siamo abituati e che dobbiamo, probabilmente, solo imparare a gestire. Che dire, invece, delle persone che ieri hanno lasciato sui muretti di Vasto Marina una schiera di bicchieri, cartacce e sporcizia pur avendo decine di cestini a pochissimi metri, anche a pochi centimetri?

Probabilmente, su questo, da dire non c'è niente. Mostriamo solo quello che è stato lasciato dopo che il sole è calato e le saracinesche dei bar si sono chiuse. Ricordiamo che da pochi mesi è stata installata, oltre ai numerosi cestini per la differenziata sparsi lungo tutta la strada, la struttura del Mondo mangia plastica in Piazza Rodi. La stessa situazione, ci viene segnalata anche a San Salvo Marina. Nel caso qualcuno particolarmente ardito voglia sforzarsi per fare anche un minimo di movimento fisico per gettare i propri rifiuti, nel caso, "voglia esagerare" e "fare l'alternativo". Per il resto, chi si riconosce in queste immagini e sa di aver contribuito, si faccia solo un esame di coscienza e il prossimo weekend, semplicemente, eviti.

Guarda il video

di Arianna Giampietro (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi