CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


10 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 21/03

Vasto, campagna vaccinale si farà al PalaBcc. Menna: "In ritardo inoculazione ad anziani e fragili"

A breve la convenzione Comune-Asl. Il sindaco: "Semplificare le procedure"

Vasto. Il PalaBcc è stato già usato per lo screening, nelle prossime settimane ospiterà la campagna vaccinaleA Vasto la campagna vaccinale si farà nel palazzetto dello sport. Lo ha comunicato oggi l'Azienda sanitaria provinciale al sindaco, Francesco Menna. 

"Sono stato contattato questo pomeriggio dalla Asl che mi ha garantito che a breve sarà sottoscritta la convenzione per consentire la vaccinazione al PalaBCC, dove ci sono spazi e parcheggi funzionali allo scopo", racconta il primo cittadino. "Finalmente, dopo Chieti, Lanciano e Francavilla, è arrivato il turno anche di Vasto nella scelta della sede per i vaccini. Ricordo che il Comune di Vasto ha messo a disposizione a proprie spese la sede di via dei Conti Ricci, dove è stato realizzato un gran lavoro per lo screening di massa". 

Menna chiede al direttore generale della Asl, Thomas Schael, per la somministrazione "di basarsi sulla preziosa professionalità di medici ospedalieri che fanno capo a Francesca Tana e Angelo Muraglia" per l'inoculazione delle dosi "e semplificare le procedure, avvalendosi, se è il caso, gratuitamente anche della imponente e operosa squadra di volontariato dello screening di massa coordinata dalla dottoressa Anna Suriani e dalla Protezione civile". 

Anziani e persone fragili - Nel primo pomeriggio, in un comunicato, Menna aveva lamentato ritardi: "Il 17 febbraio scorso presso l’ospedale di Vasto è iniziata la somministrazione delle prime dosi agli over 80, ma fino ad oggi sono ancora molti in attesa. E’ quanto ha dischiarato il sindaco di Vasto, Francesco Menna. Per i disabili e le categorie fragili nessuno è ancora stato chiamato. In qualità di sindaco chiedo di procedere al più presto con questa categoria. Le persone fragili non possono rischiare di contrarre il virus. Ricevo molte critiche sull’organizzazione del piano vaccinale a Vasto. Diverse persone mi hanno riferito di aver ricevuto la chiamata del Cup di Lanciano, preposto a contattare gli utenti, ma non essendo riusciti a rispondere, ai pochissimi squilli, quando gli utenti hanno provato a richiamare non hanno avuto risposta. C’è chi aspetta da tempo di essere richiamato, ma senza esito. Per i disabili e le persone che non possono muoversi da casa non esiste una procedura, o almeno non è da noi sconosciuta". 

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi