CHIUDI [X]
 

Pilkington, timori dal mercato auto fermo: "necessario contenere i costi"

Domani incontro tra le rsu

I rappresentanti sindacali della Pilkington hanno incontrato ieri il presidente Graziano Marcovecchio per fare il punto della situazione in attesa della presentazione del budget a fine mese.

I timori arrivano da un mercato auto stagnante affossato ancora di più dalla pandemia (sorte diversa da quella degli stabilimenti del gruppo che sfornano vetro per edilizia). I sostanziosi tagli annunciati da Volkswagen e Ford si rifletteranno anche sulle commesse della fabbrica che produce vetri per auto.
Il rapporto del novembre scorso della casa madre, la giapponese Nippon Sheet Glass, d'altronde, era stato fin troppo chiaro: una ristrutturazione che comporterà il taglio di 2mila dipendenti nel proprio scacchiere globale che si sommerà allo spegnimento dei forni in Malesia e Giappone [LEGGI]. Nello stesso report l'Europa è tra le aree che più hanno risentito gli effetti negativi della pandemia.

I rappresentanti sindacali che ieri hanno partecipato all'incontro – Franco Zerra per la Cisl, Emilio Di Cola per la Cgil e Arnaldo Schioppa per la Uil e Maria Luisa Di Guilmi per l'Ugl– sono concordi nel dire che il momento è delicatissimo, tra i peggiori della storia aziendale, ma rinviano a venerdì maggiori dettagli. A causa della pandemia non si potranno tenere le assemblee di fabbrica per informare i lavoratori, domani le rsu delle varie sigle sindacali si incontreranno unitariamente per analizzare i dati ricevuti ieri e sarà prodotto un comunicato congiunto.

La pandemia sembra aver vanificato i sacrifici degli anni passati, quando, nel 2018 i lavoratori votarono per il varo del nuovo industriale; la società, inoltre, riportò a San Salvo anche alcune lavorazioni dalla Polonia. Oggi, la situazione sembra nettamente capovolta. La parola d'ordine è "contenimento dei costi": la presentazione del budget nelle prossime settimane dirà in cosa si tradurrà.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi