CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


10 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 12/03

Esplosione a mezzanotte e un quarto in pieno centro: ordigno davanti alla porta di "Simbiosi"

Ristorante preso di mira da ignoti, indagano i carabinieri

Vasto, via Cavour: il danno causato dall'ordigno alla tettoia dell'ingresso

Un'esplosione ha squarciato il silenzio del coprifuoco. A mezzanotte e un quarto una deflagrazione ha scosso la quiete del centro storico di Vasto. 

Un ordigno è scoppiato davanti al ristorante Simbiosi che si trova nei pressi della Torre di Bassano, lungo la centralissima via Cavour. Residenti della città antica hanno lanciato l'allarme telefonando alle forze dell'ordine. 

Sul posto una pattuglia di carabinieri della caserma di piazza Dalla Chiesa e il proprietario dell'attività.

Il congegno esplosivo è stato piazzato da mani ignote davanti alla porta del locale, che ieri è rimasto regolamente aperto fino alle 22, con il titolare e il personale impegnati nel servizio di asporto consentito dal Dpcm anti-Covid.

La bomba è scoppiata quando la mezzanotte era trascorsa da circa un quarto d'ora. L'esplosione ha bucato la soglia dell'ingresso, piegato l'intelaiatura della porta e sfondato la  tettoia in plexiglass. I danni sono stati già in parte riparati per consentire al bistrot di continuare a lavorare. 

I carabinieri della Compagnia di Vasto, agli ordini del maggiore Amedeo Consales, acquisiranno i filmati delle telecamere della videosorveglianza per cercare indizi utili a risalire all'identità dei responsabili. 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi