CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


12 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 12/03

"IoStudio": i beneficiari potranno ritirare le borse di studio fino al 31 marzo

I contributi verranno erogati dagli uffici postali

La Regione Abruzzo ha trasmesso ai Comuni l'elenco dei beneficiari delle borse di studio "Io studio", per la sola annualità 2019/2020. Anche a Vasto le famiglie degli studenti beneficiari potranno incassare il contributo negli uffici postali fino al 31 Marzo 2021 esibendo i codici fiscali e i documenti in corso di validità.

"I beneficiari – spiegano dal Comune - sono stati individuati tra i nominativi di coloro che lo scorso anno scolastico 2019/2020 hanno fatto richiesta e usufruito del rimborso dei libri di testo rispondendo all'avviso del Comune di Vasto, salvo alcune ulteriori esclusioni dettate dal reddito. Il Ministero ha  previsto criteri più stringenti per il reddito e sono stati esclusi i redditi compresi tra i 12mila euro circa ed i 15mila euro".

"Al fine di essere ulteriormente di supporto per le famiglie, è possibile verificare preliminarmente l'elenco ufficiale dei beneficiari [QUI]. L'elenco - dichiarano il sindaco Francesco Menna e l'assessore alle Politiche scolastiche Anna Bosco - riporta per ragioni di privacy, prima l'iniziale del cognome e del nome degli studenti, oltre che le prime cifre del codice fiscale. Per ulteriore conferma è possibile scrivere al servizio Whatsapp del Comune di Vasto al numero 333 6443410 oppure inviare un'email ad ufficioscuole@comune.vasto.ch.it".

Per ogni ulteriore comunicazione non in disponibilità del Comune, è possibile inviare un mail all'indirizzo iostudio@istruzione.it oppure contattare il numero 06.40409803.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi