CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


10 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 11/03

Lotto di vaccino ritirato, dosi somministrate anche a insegnanti di Vasto

La segnalazione: febbre a distanza di giorni. Ue: "Non c’è prova del nesso causale"

Vasto. Il tagliando di avvenuta somministrazione della prima dose rilasciato a un docente vastese. Il codice è quello del lotto ritiratoAnche in Abruzzo sono state distribuite dosi del lotto ritirato del vaccino di AstraZeneca.

Segnalazioni arrivano a Zonalocale da docenti di Vasto, che raccontano di avere febbre e forti mal di testa, in alcuni casi anche a distanza di diversi giorni dalla somministrazione della prima dose.

A uno di loro il siero è stato inoculato il 5 marzo. Dal tagliando, risulta appartenere a una fiala del lotto ABV2856, 500mila dosi in totale, che l'Aifa (Agenzia italiana del farmaco) ha vietato in via precauzionale. Le verifiche sono affidate all'Istituto superiore di sanità.

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha avuto nel pomeriggio un colloquio con la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.

"Dalla conversazione - riferiscono all'Ansa fonti di Palazzo Chigi - è emerso che non c'è alcuna evidenza di un nesso tra i casi di trombosi registrati in Europa e la somministrazione del vaccino Astrazeneca. Nella telefonata con Draghi, la presidente della Commissione Ue "ha comunicato che l'Ema ha avviato una ulteriore review accelerata" sui vaccini di AstraZeneca.

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi