Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Sport 28/02

Luigi Alfieri torna sul ring: ad Asti va a caccia della seconda finale del Trofeo delle cinture

Il pugile vastese affronterà Luigi Zito

Dopo tre mesi dal suo ultimo match Luigi Alfieri tornerà sul ring. Il pugile vastese a fine marzo sarà di scena ad Asti per la semifinale del Trofeo delle Cinture 2020, categoria pesi welter, competizione da lui vinta nella scorsa edizione [LEGGI].

Dovrà vedersela con Luigi Zito, pugile che ha all'attivo un solo match, vinto, da professionista. Lo scorso 5 dicembre Alfieri aveva battuto Sinanaj [LEGGI], conquistando così la sua sesta vittoria tra i pro. 

Tra restrizioni imposte dalla pandemia e impegni di lavoro Alfieri ha continuato ad allenarsi duramente, guidato dal suo tecnico Domenico Urbano e dal preparatore fisico Andrea Ialacci, per cercare di conquistare per la seconda volta consecutiva la finale della competizione targata Fpi-Wbc.

Al Pala San Quirico di Asti, nella serata organizzata da Promo Boxe Italia e Skull Boxe Canavesana, andranno in scena match interessanti, che culmineranno nella sfida per il titolo italiano pesi medi tra Oliha e Mastromarino. Poi quattro match di sottoclou, tra cui l'incontro tra Alfieri e Zito. Il match, inizialmente previsto per il 5 marzo, è stato spostato alla fine dello stesso mese, per l'indisponibilità dello sfidante al titolo italiano. Alfieri avrà così un mese in più per prepararsi e trovare la miglior forma possibile.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi