CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


2 agosto 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 27/02

Loggia Amblingh, botta e risposta tra Forte e M5S: "Replica dell’assessore rafforza i nostri dubbi"

Il Movimento 5 Stelle risponde all’assessore Forte

Dina Carinci e Marco Gallo (M5S)Continuano a far discutere i lavori di consolidamento del costone orientale della Loggia Amblingh a Vasto. Dopo gli interrogativi sullo stato dei lavori posti dal Movimento 5 Stelle nei giorni scorsi [LEGGI], e la risposta dell'assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Fortealle domande dei pentastellati [LEGGI], il "cantiere della discordia" torna a far parlare di sé.

La replica del vicesindaco agli "interrogativi sull'inattività del cantiere", infatti, sostengono i consiglieri Dina Carinci e Marco Gallo in un comunicato stampa, "non risolve alcuno dei dubbi sollevati e, anzi, li rafforza". "Non lavorano gli operai ma stanno lavorando gli ingegneri" - affermano i 5 Stelle citando l'assessore - questa la tragicomica rassicurazione già propinata ai cittadini per giustificare il ritardo nell'apertura del cantiere dal previsto mese di settembre al novembre 2020. A novembre il cantiere è stato finalmente aperto e oggi, dopo altri tre mesi, l'assessore Forte ci viene a dire che gli ingegneri stanno ancora lavorando al progetto".

"Se un numero imprecisato di ingegneri - sostengono i pentastellati - sta lavorando da almeno cinque mesi alla revisione di un progetto, ci chiediamo se possa ritenersi valida una gara fatta su un vecchio progetto completamente rivisitato alla luce dello stato della frana emersa dopo il taglio della vegetazione. Molto grave inoltre è l'incapacità dell'assessore nell'aggiornare i cittadini sul calendario di lavori che restano urgenti, vista la gravità della frana, con riferimento anche alle possibili interferenze del cantiere su una stagione estiva che, a causa del Covid, si presenta già problematica".

"Non vorremmo - proseguono - che si ripetessero esperienze negative come quelle della bonifica della discarica del vallone maltempo, dell'isola ecologica, della pista ciclabile Lebba e del pontile, tutti progetti ancora incompiuti o abbandonati, gestiti con approssimazione e superficialità da parte di un sindaco e di assessori, bravi a elevare calici di fronte a un tabellone di cantiere ma incapaci nel portare avanti le opere nel rispetto dei tempi e delle esigenze dei cittadini".

Attività del cantiere e lavori di consolidamento saranno al centro dell'interrogazione presentata da Carinci e Gallo che verrà discussa nel corso del prossimo Consiglio comunale. I consiglieri auspicano di ricevere, da parte dell'assessore Forte, risposte di "maggiore credibilità sullo stato del progetto e sul calendario dei lavori".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi