San Salvo, la scuola di via Ripalta sarà abbattuta e ricostruita

Intervento da 3 milioni e mezzo di euro

Il Comune di San Salvo ha ottenuto il cofinanziamento dalla Regione Abruzzo per l’adeguamento sismico della scuola di via Ripalta; il ministero dell’Istruzione ha inserito la scuola nella graduatoria definitiva con la firma della relativa convenzione e che verrà affidato l’appalto entro i prossimi dodici mesi. L'investimento complessivo è di 3 milioni e mezzo di euro e l'edificio sarà abbattuto per poi essere ricostruito; oltre all’adeguamento sismico, gli interventi riguarderanno l’impiantistica, il sistema antincendio, l’eliminazione delle barriere architettoniche e la connettività di rete.

"Siamo al lavoro per avviare le procedure di evidenza pubblica – dice il sindaco Tiziana Magnacca – per l’abbattimento e la ricostruzione della scuola primaria di via Ripalta. Sarà un grande e ulteriore importante nel settore dell’edilizia scolastica. La nostra azione amministrativa in questi nove anni ha rivolto la massima attenzione ai bambini e alla loro sicurezza nelle scuole. Vogliamo lasciare in eredità alla futura amministrazione progetti approvati che consentano poi l’effettiva realizzazione del manufatto". 

"Come per il polo di via Melvin Jones – continua Magnacca – anche questa scuola avrà un efficientamento energetico all’indice massimo oltre al riciclo dell’acqua piovana. Ora gli uffici sono impegnati per trovare delle alternative per gli alunni. Il loro trasferimento non avverrà sicuramente a settembre perché dobbiamo verificare gli spazi disponibili per ospitare temporaneamente i bambini di via Ripalta".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi