Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 26/02

Messa in sicurezza di edifici e territori: "Il Comune di Vasto escluso dai finanziamenti"

D’Elisa: "Si attivino le procedure per essere riammessi"

Niente contributi per il Comune di Vasto dal finanziamento concesso con decreto interministeriale, dell'Interno e dell'Economia, secondo la legge 145 del 2018 per "investimenti relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio", tra cui quelli scolastici. Erano quattro i progetti presentati dall'amministrazione comunale che, come da report del Ministero dell'Interno, non sono stati ammessi a finanziamento per mancanza di alcuni documenti. 

"L'amministrazione comunale non avendo inviato alla BDAP (Banca Dati Amministrazione Pubblica) e MOP (Monitoraggio delle Opere pubbliche) la documentazione propedeutica, Rendiconto 2019, piano finanziario e altri documenti, non è stata ammessa al contributo pubblico", sottolinea il consigliere comunale di opposizione Alessandro D'Elisa

"È una situazione delicata e grave in quanto il contributo richiesto riguarda 4 interventi fra cui due edifici scolastici (compreso l'asilo Carlo Della Penna) per un totale di 4 milioni e 950mila euro", aggiunge D'Elisa. "Invito, pertanto con specifica interrogazione, il sindaco Menna o gli assessori Forte e Bosco a riferire  in Consiglio Comunale circa l'accaduto e nel frattempo ad avviare immediatamente tutte le procedure necessarie per poter essere ammessi al contributo pubblico nell'interesse della città e dei cittadini".

Nel Vastese sono molti i Comuni ad avere ottenuto finanziamenti, per un totale di venti milioni di euro [LEGGI]. Ci sono anche Comuni, come San Salvo, i cui progetti sono stati approvati ma inseriti nella graduatoria di finanziamento per i prossimi anni [LEGGI].

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi