Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 25/02

Mentono sull’autocertificazione al posto di controllo: denunciati dalla polizia

Fermati in orario di coprifuoco, avevano dichiarato di recarsi al pronto soccorso

Avevano dichiarato alla polizia, che li aveva fermati per un controllo, che si trovavano fuori dall'abitazione in orario non consentito poichè si stavano recando al pronto soccorso. Ma, le successive verifiche da parte degli agenti del commissariato, hanno verificato che i due non avevano mai raggiunto il San Pio. Per questo, due vastesi, sono stati denunciati dalla polizia "per il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico, reato punito con la reclusione fino a due anni", spiega il vice questore aggiunto Fabio Capaldo.

Nelle ultime settimane sono stati rafforzati i controlli sul territorio disposti dal questore di Chieti Annino Gargano. Gli agenti del commissariato di via Bachelet "hanno posto particolare attenzione anche sul contenuto delle dichiarazioni rese dalle persone controllate sulle autocertificazioni". 

Le due persone, fermate ad un posto di controllo, "avevano autocertificato di trovarsi fuori l'abitazione in orario non consentito poichè diretti al pronto soccorso per un malore di uno di loro". I successivi accertamenti "hanno dimostrato il falso di quanto riferito agli operatori della polizia di Stato. Infatti, quella notte e nelle ore seguenti, nessuno dei due si era recato al pronto soccorso dell'ospedale di Vasto per essere sottoposto a cure mediche", riferisce Capaldo.

Nei prossimi giorni "ed in particolare nei fine settimana, la polizia intensificherà ulteriormente i controlli sulle strade, nelle piazze e nei luoghi di ritrovo di Vasto".  

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi