CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 20/02

Vasto, infermieri si abbracciano a inizio turno per ricordare i colleghi morti a causa del Covid

20 febbraio 2020 - 20 febbraio 2021: un anno fa il primo caso in Italia

Vasto. Ospedale San Pio da Pietrelcina, 20 febbraio 2021: infermieri si abbracciano all'inizio del turnoUn minuto di silenzio alle 7, all'inizio del turno. Così gli infermieri dell'ospedale di Vasto hanno ricordato gli 81 colleghi vittime in tutta Italia del Covid-19. 

Lo hanno fatto oggi, a un anno esatto dal primo caso di Sars-CoV-2 accertato in Italia: il 21 febbraio 2020, infatti, a Codogno (Lodi) venne individuato il paziente uno. 

Ottantuno gli infermieri che hanno perso la vita a causa del coronavirus, 80mila quelli contagiati. In Abruzzo, al 31 dicembre 2020, gli operatori sanitari risultati positivi erano 1458. 

"C'eravamo ieri, ci siamo oggi, ci saremo domani": è lo slogan della Giornata nazionale del personale sanitario, sociosanitario, socioassistenziale e del volontariato, cui ha aderito anche Ordine delle professioni infermieristiche della provincia di Chieti. 

Con un grande abbraccio (nella foto che pubblichiamo), gli infermieri di Vasto hanno partecipato all'iniziativa simbolica "per i colleghi che ci hanno lasciato a causa di questa pandemia".

Guarda le foto

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi