Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


24 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Politica 18/02

Nuovo ospedale ancora una volta nel dimenticatoio, Magnacca e Spadano pressano la Regione

Lettera indirizzata ai vertici regionali

La vista dall'alto del nuovo ospedaleUna chimera chiamata nuovo ospedale. Dopo l'effervescenza dello scorso autunno, intorno al futuro nosocomio di contrada "Pozzitello" è stata eretta una cortina di silenzio. Gli uffici della Asl Lanciano Vasto Chieti dovrebbero essere al lavoro sul progetto definitivo, ma i sindaci che nei mesi passati hanno incontrato Regione e azienda sanitaria hanno il timore che l'argomento sia finito nuovamente nel dimenticatoio a causa dell'assenza di aggiornamenti. 

Così, il sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca e il presidente del consiglio comunale Eugenio Spadano tornano a sollecitare il Presidente della Regione, l’assessore regionale alla Sanità, il direttore di dipartimento regionale della Sanità e il direttore generale della Asl 02 Abruzzo.
I due rappresentanti istituzionali hanno indirizzato loro una lettera nella quale si sottolinea che non si è avuto seguito alla documentazione e alle sollecitazioni dei sindaci di Vasto, San Salvo, Cupello e Monteodorisio dopo gli incontri in Regione "finalizzati alla necessità di realizzare il nuovo ospedale di Vasto, e sulle modalità da attuare, da parte della Regione Abruzzo e dell’Azienda Sanitaria Locale Lanciano Vasto Chieti".

"Il periodo che stiamo vivendo – scrivono Magnacca e Spadano – così delicato e importante per la salute e l’economia della nostra Regione, seppur ci vede impegnati quotidianamente sulle emergenze primarie, rischia di distoglierci da impegni programmatori che sono altrettanto importanti e decisivi per il nostro futuro e per quello dei cittadini e dei territori che amministriamo. È necessario pertanto continuare ad attuare un progetto condiviso, voluto e richiesto dagli amministratori del territorio del Vastese, inerente la realizzazione del nuovo ospedale di Vasto. I tempi non debbono essere ulteriormente dilatati, pena il rischio di vedere ancora una volta vanificate le richieste e le aspettative di un territorio che aspetta da tanto la realizzazione del nuovo ospedale, essendo il vecchio in una situazione di grave precarietà operativa".

Il terreno sul quale dovrebbe sorgere il nuovo ospedaleL'attesa, come emerso da tempo, è per uno stralcio della rete ospedaliera: mentre la Regione decide sul resto del territorio, i sindaci chiedono di procedere speditamente con il nosocomio vastese perché soldi (o almeno una consistente parte), terreno e progetto preliminare ci sono. Quest'ultimo è stato redatto dalla Proger (che di recente ha realizzato il "San Cataldo" di Taranto) nel 2000, prevede circa 250 posti letto per un costo che si aggira tra gli 80 e i 100 milioni di euro. Dopo oltre 20 anni, bisognerà adeguarlo agli standard odierni, ma una base per partire c'è. 

Il sindaco di San Salvo e il presidente del consiglio comunale concludono così la lettera inviata a Marsilio, Verì, D’Amario e Schael: "Riteniamo altresì che i tempi siano favorevoli anche per investire sulle necessità sanitarie che, già presenti sul nostro territorio, si sono ulteriormente e drammaticamente evidenziate negli ultimi tempi e chiediamo cortesemente di essere informati sulle procedure in atto, in merito all’argomento in oggetto, anche tramite una convocazione in videoconferenza da tenersi nel breve tempo".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi